Marotta: "Osvaldo ci piace, il rinnovo di Conte è scontato"

Antonio Conte resterà alla Juventus ancora a lungo, fino al 2018 dicono i bene informati, il dg bianconero Beppe Marotta conferma che l’intesa tra la società e il tecnico artefice della rinascita (due scudetti e due Supercoppe italiane in due anni) è praticamente una formalità. Marotta è stato oggi a Roma per partecipare al decennale dell'Associazione parlamentare Giovanni Agnelli Juventus club, tenutosi a palazzo Giustiniani: è stata l’occasione per soffermarsi con i giornalisti e analizzare alcune delle tematiche più calde del momento. Si parte, appunto, dalla posizione dell’allenatore, che qualche sera fa durante il Gran Galà del calcio ha giurato amore eterno alla Vecchia Signora dove “si sente a casa”:

“Fa piacere l'attestato di stima che Conte ha fatto nei confronti della nostra società, della nostra gente e di Torino. È il nostro allenatore e, da parte nostra c'è la volontà di continuare così - dice l’ad della Juventus - Rinnovo a breve? Fra allenatore e società è solo una questione formale, lui sta bene con noi e con Andrea Agnelli avrà l'opportunità d'incontrarsi e parlare al momento opportuno".

Le ultime notizie parlano di un rinnovo già pronto per il tecnico dei campioni d’Italia: prolungamento fino al 2018, ingaggio maggiorato fino a 4 milioni di euro annui e un ruolo importante sul mercato, come i manager inglesi:

"Conte come Ferguson? È stato allenatore del Manchester United per un lungo periodo - risponde Marotta - questo è il riferimento poi si sa che la mentalità del calcio italiano è diversa, ma per noi Conte è un punto di riferimento importante".

In queste ore tiene banco anche il mercato dei calciatori, con la Juventus fin qui spettatrice rispetto a Napoli, Roma e Milan, che hanno comprato tanto. Resta calda la questione Vucinic, attaccante montenegrino che si allenerà a Vinovo da solo fino a venerdì prossimo, in attesa di una chiamata dell’Inter:

"Vucinic partirà quando lo chiederà e questo non è ancora avvenuto - ha puntualizzato ancora Marotta - Osvaldo? È un Nazionale italiano piace non solo a me, ma a tante squadre".

Già proprio Osvaldo, l’italo-argentino con un passato a Roma e Firenze potrebbe essere il sostituto del montenegrino nella rosa bianconera, qualora da qui a fine mercato Juventus e Inter trovino un’intesa per il trasferimento in nerazzurro di Mirko Vucinic. Lo scambio con Fredy Guarin non pare sia definitivamente tramontato e proprio in extremis potrebbe riaprirsi la clamorosa trattativa che molto ha fatto discutere nei giorni scorsi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail