Napoli-Roma 3-0 | Esultanza di Maradona e radiocronaca Rai | Video e Foto

Diego scatenato in tribuna al San Paolo

di antonio

C’era anche Diego Armando Maradona al San Paolo. L’ex Pibe de Oro ha assistito al trionfo dei partenopei contro la Roma e non ha trattenuto un’esultanza sfrenata dopo ognuno dei tre gol rifilati dalla formazione di Benitez ai giallorossi. Accanto al presidente De Laurentiis, Maradona ha rischiato di essere sommerso dal calore degli spettatori posizionati nelle file adiacenti. All’ingresso Vip Maradona è stato accolto da circa duecento tifosi che hanno intonato il coro “Ho visto Maradona”. Mancava dal San Paolo dalla festa per l’addio al calcio giocato di Ciro Ferrara: era il 9 giugno 2005.

Napoli-Roma 3-0 | Foto esultanza di Maradona

Napoli – Roma 3-0 | La fotogallery

Venerdi’ ‘El pibe de Oro’ è atteso nella sede di Roma del Parlamento europeo per una conferenza stampa promossa dall’eurodeputato napoletano di Forza Italia Enzo Rivellini, cui prenderà parte anche il vicepresidente della Commissione Econ Pablo Zalba Bidegain. Il tema dell’incontro sarà la vertenza col Fisco italiano in cui è impelagato Maradona.

Le dichiarazioni degli allenatori – A fine partita Rafael Benitez è ovviamente raggiante per la finale raggiunta, dopo aver visto la sua squadra triturare un avversario che in precedenza aveva perso solo un incontro ufficiale in questa stagione. Il tecnico spagnolo non lesina una frecciatina a Garcia:

“Abbiamo vinto contro una squadra di qualità, già nella partita d’andata avevamo dimostrato il nostro valore. Abbiamo meritato di vincere, giocando con intensità, con un atteggiamento perfetto, soprattutto nella fase difensiva, a cui hanno partecipato tutti, da Higuain a Reina. Garcia? All’andata aveva detto che non giocavano da dieci giorni e gli mancava il ritmo, stasera aveva detto che noi avevamo un giorno di riposo in più. La verità è che da quando è iniziato il campionato noi abbiamo una partita ogni tre giorni, mentre la Roma solo una a settimana. Maradona? I cori non li ho sentiti, ero troppo concentrato sulla gara. L’ho già conosciuto in Inghilterra e quando stasera ho saputo che veniva, per un attimo ho sperato che potesse darci una man anche in campo, perché la fa sempre la differenza”.

Le foto più belle di Diego Armando Maradona

Dall’altra parte Rudi Garcia ripensa alle occasioni sprecate nella gara di andata:

“Abbiamo perso la qualificazione forse all’andata, prendendo due gol sul 2-0 e quando abbiamo avuto tre occasioni oggi nel primo tempo e non abbiamo segnato. Dobbiamo essere più cinici in attacco e anche in difesa, dobbiamo migliorare. Complimenti al Napoli e in bocca al lupo a loro per la finale. Hanno un attacco forte, ma anche noi abbiamo fatto alcuni errori all’andata e oggi. Sull’1-0 può succedere di tutto, dobbiamo essere più attenti, sono dettagli che alla fine ti fanno pagare caro il risultato. Poca sicurezza dopo i gol subiti? Già era successo e abbiamo rimontato, dopo l’intervallo bisogna restare in partita e dobbiamo lavorare su questo. A fine primo tempo il Napoli era avanti immeritatamente, ma è colpa nostra. C’è una partita domenica, Miralem aveva problemi al ginocchio e bisogna mettere attaccanti sul 3-0 per arrivare al supplementare, non penso che con l’ingresso di Totti fossimo più difensivi. Pochi gol? Dobbiamo essere più cinici e migliorare il gioco per continuare ad avere queste occasioni, inquadrare i tiri e segnare. Anche la scorsa domenica abbiamo avuto occasioni. Bisogna essere positivi e più efficaci, la chiave è questa. L’espulsione di Strootman? C’è meno pericolo a comunicare con l’arbitro che a fare un brutto fallo, l’arbitro è stato un po’ duro. Ho visto un gesto di nervosismo di un giocatore del Napoli e non è successo nulla, il regolamento deve essere per entrambe le squadre. Il problema nostro comunque è che abbiamo preso tre gol e non abbiamo segnato, è quella la nostra colpa. E’ tutto un problema della Roma. Secondo posto? Al momento siamo davanti, la partita da recuperare (col Parma, ndr) non è giocata e quindi non vinta, non dobbiamo mettere i tre punti ma avremo un’opportunità. Dobbiamo fare di tutto per vincere contro la Sampdoria. Se la Roma è stanca? Non penso, non è un problema fisico”.