Juventus, Antonio Conte: “Lo scudetto non è un discorso chiuso, arrivare in fondo in Europa League non sarà facile”

Le dichiarazioni del tecnico bianconero, alla vigilia del match contro i Viola.

L’allenatore della Juventus, Antonio Conte, è intervenuto durante la conferenza stampa alla vigilia della partita di andata degli ottavi di finale di Europa League ossia della prima parte del derby tutto italiano contro la Fiorentina.

Le domande dei giornalisti presenti, però, non si sono limitate alla sfida “infinita” contro il club viola che la Juventus ha affrontato appena tre giorni fa in campionato, vincendo per 1-0 e allungando ulteriormente il proprio vantaggio in classifica sulla Roma.

Conte ha dovuto rispondere proprio alle domande riguardanti lo scudetto che, scaramanzie a parte, è sempre più vicino. L’allenatore pugliese, infatti, nonostante il +14 (+11 se la Roma dovesse vincere la partita che deve recuperare), ha predicato una calma che, però, fa soltanto sorridere visto che è innegabile che il club bianconero ha il trentesimo (o trentaduesimo) tricolore praticamente in tasca.

Queste sono state le sue principali dichiarazioni rilasciate in merito:

Sicuramente stiamo facendo molto bene, abbiamo preso un buon vantaggio nei confronti delle dirette concorrenti, ma questo non significa niente, abbiamo undici partite, ci sono 33 punti e può accadere ancora di tutto. Non consideriamo lo scudetto un discorso chiuso, assolutamente, anzi in virtù proprio di queste partite, ne giocheremo tante in pochissimi giorni. Penso che, dopo questo ciclo di partite, sicuramente si potrà dire di più.

La preoccupazione di Conte per i tanti impegni, però, è apparsa sincera e, infatti, l’allenatore bianconero ha dichiarato che, per non dissipare troppe energie, sta mettendo in atto un’adeguata e funzionale rotazione dei giocatori.

Passando finalmente a parlare di Europa League, Conte ha confermato la volontà della sua squadra di arrivare in fondo alla competizione (la finale, come già sappiamo, si giocherà proprio alla Juventus Stadium di Torino):

L’Europa League è una bellissima competizione e arrivare in fondo non sarà facile.

Sulla differenza tra l’affrontare la Fiorentina in Serie A e giocarci contro in Europa, il tecnico bianconero ha dichiarato che il club allenato da Vincenzo Montella, ormai, non ha più nulla da chiedere al campionato e, considerata anche la già avvenuta qualificazione in Europa grazie alla finale di Coppa Italia, può concentrarsi completamente su questo doppio confronto senza altre distrazioni.

Sulle condizioni della squadra, Conte ha assicurato che tutti i giocatori sono disponibili a parte Tevez che al momento ha un’infiammazione al tendine rotuleo.

Sul “cattivo” rapporto tra le due tifoserie, che domenica scorsa ha già prodotto episodi vergognosi, infine, Conte ha invitato i tifosi a sostenere la propria squadra senza insultare l’avversario. Un invito che, detto con tutta franchezza, difficilmente verrà accolto.

Foto | © Getty Images

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →