Marotta attacca il Napoli: “Euforia da provinciale”. Il figlio di De Laurentiis replica: “Ignorante”

Il Napoli ha festeggiato da provinciale il successo sulla Juve di domenica scorsa?

Le polemiche legate alla sfida tra Napoli e Juventus non si placano. Ieri sera l’amministratore delegato bianconero Giuseppe Marotta, prima dell’inizio della sfida di Europa League contro il Lione, ai microfoni di Sky ha attaccato la società azzurra, rea di aver manifestato in maniera eccessivamente euforica la gioia per aver battuto la capolista domenica scorsa in campionato.

La sconfitta di domenica l’abbiamo digerita velocemente. Ci ha dato fastidio l’eccessiva euforia dimostrata dal Napoli che in fin dei conti ha battuto la Juventus in una partita di campionato che vale solo tre punti. Sembrava che fosse l’euforia tipica di una squadra di provincia, quando giocando contro una grande, chiaramente le squadre di provincia hanno obiettivi principali come la salvezza, vincono una partita. Mi sembra che questo sia molto riduttivo per una società come il Napoli che ha un blasone, una storia e quindi non si può limitare semplicemente a vincere una partita nel contesto di un campionato.

In effetti Aurelio De Laurentiis non aveva nascosto la sua legittima soddisfazione per il successo conseguito al San Paolo contro la squadra che finora ha dimostrato di essere la più forte in Italia. Il patron azzurro si era lanciato anche in una battuta-provocazione nei confronti di Ilaria D’Amico e Gigi Buffon, probabilmente rendendosi autore di una caduta di stile.

A replicare a Marotta è stato Luigi De Laurentiis, il figlio del presidente del club partenopeo. L’imprenditore cinematografico, tifoso napoletano doc ma senza incarichi nella società azzurra, non ha usato giri di parole e su Twitter ha definito Marotta “ignorante”.

Il tutto mentre si attende la (eventuale) risposta ufficiale del Napoli, magari per bocca dello stesso Aurelio De Laurentiis. Un botta e risposta che infiamma ancor di più la rivalità tra le due società e tifoserie.