Milan: Lim vuole il 51% del club, offerti 300 milioni di euro

Sarebbe più importante del previsto la proposta del magnate di Singapore Lim alla famiglia Berlusconi: 300 milioni per avere la maggioranza nel Milan

Peter Lim fa sul serio: il magnate di Singapore vuole entrare nel pacchetto azionario del Milan prelevando dalla famiglia Berlusconi nientemeno che il 51% delle quote. La clamorosa indiscrezione è riportata dal quotidiano spagnolo ‘AS’, che sarebbe venuto a conoscenza di importanti dettagli sulla trattativa che avrebbe preso il via proprio in questi giorni. Barbara Berlusconi, amministratore delegato rossonero, è partita per l’Oriente proprio ieri: in programma ha alcuni incontri per una serie di sponsorizzazioni, su tutti quello con Fly Emirates, che dovrebbe prolungare l’attuale accordo di main sponsor in scadenza nel 2015. E non è tutto, perché oltre a promuovere il brand Milan in Asia, la figlia del patron rossonero è alla ricerca di nuovi soci che possano dare respiro alle casse del club.

Nelle scorse settimane ne abbiamo sentite diverse, da possibili investitori arabi ai cinesi, passando per i giapponesi, ma ora pare che il più serio candidato a prelevare quote azionarie del Milan sarebbe proprio Lim l’uomo più ricco di Singapore, che nel recente passato ha già tentato invano di acquistare club come Valencia, West Ham e Liverpool. Con un patrimonio sterminato a disposizione, il magnate Lim non ha problemi di liquidità e sarebbe disposto a versare subito sul conto di Silvio Berlusconi ben 300 milioni di euro, per rilevare il 51%, la maggioranza dunque, del pacchetto azionario rossonero.

La proposta, però, si sarebbe scontrata fin qui con la disponibilità di Berlusconi, che ha sì aperto ai capitali esteri, ma non intende lasciare lo scettro di comando all’interno del Milan: Barbara Berlusconi, infatti, avrebbe fatto presente di essere disposta a trattare per la cessione del 20 – 30%. L’affare interesserebbe eventualmente tutta la famiglia Berlusconi e le aziende del gruppo, ragion per cui nelle prossime ore potrebbe esserci un comunicato Fininvest che faccia luce sulla trattativa con Lim. Il ‘paperone’ di Singapore, sarebbe già stato a Milano dove avrebbe incontrato assieme al suo socio, il procuratore Jorge Mendes, l’altro ad del Milan, Adriano Galliani, accompagnato dall’agente Giovanni Branchini.