Udinese – Juventus 0-2 | Risultato finale | Giovinco e Llorente chiudono la pratica nel primo tempo

La diretta di Udinese – Juventus, posticipo 33esima giornata di Serie A. Tempo reale dalle 20:45.

Udinese – Juventus | Formazioni ufficiali

Ecco le formazioni ufficiali quanto mancano meno di quaranta minuti al fischio di inizio. Antonio Conte sceglie Giovinco come partner d’attacco di Llorente, concedendo un turno di riposo a Teves. Panchina anche per Vidal e Bonucci, in campo dal primo minuto Marchisio e il rientrante Ogbonna. Guidolin sceglie di schierare subito Domizzi, preferito al giovane Bubnjic, a centrocampo c’è Gabriel Silva sulla sinistra, con Basta che sarà invece sulla destra, preferito a Widmer.

Udinese (3-5-1-1): Scuffet; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Yebda, Allan, Pereyra, Gabriel Silva; Bruno Fernandes; Di Natale.
A disposizione: Benussi, Brkic, Bubnjic, Widmer, Naldo, Jadson, Mlinar, Pinzi, Maicosuel, Nico Lopez, Muriel, Zielinski.
Allenatore: Guidolin.
Squalificati: Badu.
Infortunati: Kelava, Lazzari.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Caceres, Ogbonna, Chiellini; Lichtsteiner, Pogba, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Llorente, Giovinco.
A disposizione: Storari, Rubinho, Bonucci, Vucinic, Tevez, Peluso, Osvaldo, Padoin, Vidal, Quagliarella, Isla.
Allenatore: Conte.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: Barzagli, Pepe.

Udinese – Juventus | Come vederla in tv e straming

L’ultima partita della trentatreesima giornata di Serie A sarà trasmessa in diretta a partire dalle 20:45. Gli abbonati a Sky possono collegarsi ai canali Sport 1 HD, SuperCaclio HD e Calcio 1 HD (201, 204 e 251), la telecronaca sarà di Maurizio Compagnoni, al suo fianco Giancarlo Marocchi, a bordo campo Giovanni Guardalà e Francesco Cosatti, la voce del tifoso per il secondo flusso audio è di Enrico Zambruno. Mediaset Premium manderà in onda la sfida del Friuli sui canali Calcio e Calcio HD (370 e 381), la racconterà la voce storica della rete Sandro Piccinini con il supporto di Aldo Serena, i collegamenti dal campo saranno a cura di Claudio Raimondi e Gianni Balzarini, mentre la telecronaca faziosa come sempre sarà affidata a Claudio Zuliani. Chi invece preferisce seguire la partite on line, su computer, ma anche su tablet e smartphone può approfittare delle applicazioni Sky Go e Premium Play, disponibili per iOS e Android sui dispositivi supportati.

All’andata la sfida dello Juventus Stadium era finita con la vittoria dei ragazzi di Conte, un successo tanto importante quanto fortunato, arrivato solo nei minuti di recupero grazie ad un gol di Llorente che era riuscito a spizzare di testa una conclusione debole di Lichtsteiner. A quattro mesi di distanza la sfida per i campioni d’Italia rappresenta l’ennesimo tassello per avvicinarsi al titolo, per tenere la Roma a distanza di sicurezza. I bianconeri di Torino vogliono i tre punti per riportare il loro vantaggio a otto lunghezze di distanza, quando al termine mancheranno soltanto cinque partite. Di fronte troveranno l’Udinese, una squadra a cui manca poco per il raggiungimento dell’obbiettivo salvezza.

Antonio Conte può contare su quasi tutti gli effettivi della rosa, sono rimasti a casa solo Barzagli e Pepe. In porta ci sarà come sempre Buffon, così come non dovrebbero esserci novità nella linea di difesa, Caceres sempre più irremovibile al fianco di Bonucci e Chiellini, solo panchina per il rientrante Ogbonna. A centrocampo potrebbe essere concesso un turno di riposo a Vidal, apparso non al meglio nelle ultime uscite, spazio dunque a Marchisio, al faro Pirlo e a Pogba, anche lui in cerca di riscatto dopo qualche prova opaca. I problemi del tecnico bianconero sono in attacco, con un Tevez che ha bisogno di rifiatare in vista dei tanti impegni da qui alla fine della stagione. Ieri allenamento è stata provata la coppia composta da Giovinco e Llorente ma non è escluso un impiego di Vucinic al fianco dello spagnolo.

Francesco Guidolin recupera Domizzi e Pinzi, entrambi gli esperti calciatori però cominceranno dalla panchina non essendo ancora al meglio della condizione. L’allenatore dei friulani sceglierà un modulo abbastanza prudente, con il solo Di Natale in attacco, dietro di lui agirà a supporto Fernandes, scelta quasi obbligata vista l’indisponibilità di Lazzari. Il centrocampo sarà composto da cinque uomini con Widmer e Basta sulle fasce e Yebda, Allan e Pereyra in mezzo al campo. La difesa sarà a tre con Herteaux, Danilo e Bubnjic, giovane difensore croato arrivato la scorsa estate. Tra i pali ci sarà il giovanissimo Scuffet che questa sera potrà conoscere Buffon e soprattutto avrà l’arduo compito di fermare il “rullo compressore” Juventus, come è stata definita da Guidolin in conferenza stampa.

Udinese – Juventus | Probabili formazioni

UDINESE (3-5-1-1): Scuffet; Herteaux, Danilo, Bubnjic; Widmer, Yebda, Allan, Pereyra, Basta; Fernandes, Di Natale.
A disposizione: Benussi, Brkic, Domizzi, Gabriel Silva, Naldo, Jadson, Mlinar, Pinzi, Maicosuel, Nico Lopez, Muriel, Zielinski.
Allenatore: Guidolin.
Squalificati: Badu.
Infortunati: Kelava, Lazzari.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Marchisio, Pirlo, Pogba, Asamoah; Giovinco, Llorente.
A disposizione: Storari, Rubinho, Ogbonna, Vucinic, Tevez, Peluso, Osvaldo, Padoin, Vidal, Quagliarella, Isla.
Allenatore: Conte.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: Barzagli, Pepe.

Udinese – Juventus | I precedenti

Le trasferte al Friuli evocano nei tifosi della Juventus bei ricordi, su tutti quello del famoso 5 maggio 2002 quando i torinesi si imposero per 2-0 con i gol di Del Piero e Trezeguet, tre punti che servirono a sorpassare l’Inter sconfitta a Roma dalla Lazio e a vincere lo scudetto. Sono 39 i precedenti tra queste due squadre, i padroni di casa sono riusciti a conquistare la vittoria solo in cinque occasioni, l’ultima nel campionato 2009/2010: fini 3-0 per i friulani che festeggiarono con i gol di Sanchez, Pepe e Di Natale. La squadra di Conte si è imposta in trasferta ben 23 volte, l’ultima lo scorso anno per 4-1 con i gol di Vidal, Vucinic e doppietta di Giovinco, di Lazzari il gol della bandiera. Sono infine 11 i pareggi, l’ultimo due anni fa quando la partita si concluse 0-0, sarebbe dovuta essere la prima di campionato ma che fu giocata a dicembre per lo sciopero dei calciatori che fece saltare tutto il turno.

Juventus – Udinese 1-0 dell’1 dicembre 2013

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →