Milan, Nocerino: “Voglio rimanere al West Ham, in Inghilterra ci sono meno pressioni rispetto all’Italia”

Il centrocampista rossonero, in prestito al West Ham, annuncia di non voler tornare in Italia, ma di rimanere in Inghilterra

Intervistato dal quotidiano Tuttospot, Antonio Nocerino ha annunciato la sua volontà di rimanere al West Ham, club inglese al quale è stato ceduto in prestito dal Milan a gennaio scorso. Il centrocampista italiano ha osservato le differenze tra il calcio nostrano e quello inglese a partire dal contesto con il quale il calcio viene vissuto:

Qui ci sono meno pressioni rispetto all’Italia, è un altro tipo di approccio e di mentalità, non ci sono i ritiri e anche il modo di tifare è diverso. Al Milan comunque i tifosi erano molto “inglesi” e ci hanno sostenuto anche quando le cose non andavano benissimo.

Il 29enne centrocampista, passato al Milan nell’estate del 2011 per soli 500 euro, e autore nella stagione successiva di grandi prestazioni (e di tanti gol, 11 nel complesso), ha sottolineato poi l’importanza di giocare in stadi che “sono al passo coi tempi”. Quindi l’attestazione di maggiore competitività della Premier League rispetto alla Serie A:

In Premier League quest’anno il Liverpool è lanciato e la lotta per il titolo è apertissima con il Chelsea e il Manchester City lì pronti a sfruttare i passi falsi. In Italia con la Juventus di Conte che ha ammazzato il campionato si è perso di spettacolo, anche se il lavoro di Conte è stato superlativo.

Infine le parole sul suo futuro. Nocerino non ha alcuna intenzione di tornare in Italia e in particolare al Milan e ha espressamente dichiarato che la sua prima scelta è il West Ham, che oggi si trova a metà classifica con 37 punti, non molti in più rispetto alle squadre che lottano per la salvezza.

Sono qui in prestito ma non credo che l’opinione che il Milan aveva su di me a gennaio sia cambiata in così pochi mesi, non credo che rientrerò nei piani tecnici del Milan, non voglio essere un peso per nessuno e mi auguro di rimanere a giocare in Premier League: il West Ham ha la precedenza visto che ha creduto in me. Mi spiace non essere considerato per la Nazionale ma non voglio fare polemiche, accetto ogni decisione. Con l’Inghilterra la sfida sarà difficile, molti vorranno vendicare la sconfitta degli Europei del 2012.

In realtà difficilmente il club rossonero avrebbe optato per la riconferma di Nocerino, che sembrava comunque non rientrare nei piani del Milan, a prescindere dalla permanenza o meno in panchina di Clarence Seedorf.