Montella allontana il Milan: “Resto alla Fiorentina al 100%”

Per il dopo Seedorf a questo punto resta un solo nome in ballo, quello di Pippo Inzaghi

Probabilmente questo non basterà a Clarence Seedorf per tirare un sospiro di sollievo, ma sta di fatto che per la panchina del Milan l’olandese da oggi ha un concorrente in meno. Vincenzo Montella, infatti, qualche ora fa, intervistato da Zona 11, trasmissione di Rai Sport, si è tirato fuori dal toto nomi che riguarda il nuovo allenatore del club rossonero, in caso di mancata conferma di Seedorf (che sembra per nulla legata ai risultati della squadra e molto, invece, a questioni societarie).

Nei giorni scorsi Montella era stato accostato al Milan, insieme a Pippo Inzaghi, apparso fin da subito favorito tra i due. Il tecnico della Fiorentina, particolarmente apprezzato da Silvio Berlusconi, ha ammesso di essere grato per le voci che lo riguardano, ma ha annunciato che resterà alla guida dei viola:

Le voci sul Milan fanno piacere, mi sembra di essere tornato indietro quando ero alla Roma, quando ogni anni mi davano ad una squadra diversa ma poi sono sempre rimasto alla Roma. Assolutamente resto al 100% alla Fiorentina, non ci sono altri pensieri da parte mia. Dobbiamo capire bene cosa si vuole fare l’anno prossimo, solo per essere chiari.

Con una qualificazione in Europa League vicinissima, anche se non ancora conquistata matematicamente, l’ex Aeroplanino giura fedeltà alla Fiorentina e allontana le voci che avrebbero potuto distrarre l’ambiente a poche ore dall’impegno in trasferta contro il Bologna, in programmi domani alle ore 18.

Per Montella la prossima sarà la terza stagione consecutiva sulla panchina viola, dopo le positive esperienze a Roma e Catania. Per l’approdo in una Big prestigiosa c’è tempo.