Milan: Berlusconi sogna Ancelotti, le ultime sul prossimo allenatore

Con il calciomercato non ancora entrato nel vivo, è il valzer delle panchine a tenere banco in Serie A. Situazioni roventi in casa Juventus e Milan, seppur per motivi diametralmente opposti. A Torino è Antonio Conte a non essere convinto del progetto, a Milano è Silvio Berlusconi a volersi liberare di Clarence Seedorf, nonostante gli

Con il calciomercato non ancora entrato nel vivo, è il valzer delle panchine a tenere banco in Serie A. Situazioni roventi in casa Juventus e Milan, seppur per motivi diametralmente opposti. A Torino è Antonio Conte a non essere convinto del progetto, a Milano è Silvio Berlusconi a volersi liberare di Clarence Seedorf, nonostante gli abbia fatto un contratto lungo solo un paio di mesi fa. La situazione è molto delicata in casa rossonera, con i legali Finivest pronti a formulare un licenziamento per giusta causa, onde evitare di pagare a Seedorf i restanti due anni di contratto. A meno che, come si mormora in Turchia, l’olandese non accetti di sedersi sulla panchina attualmente occupata da Roberto Mancini al Galatasaray.

Ma chi sarà il prossimo allenatore del Milan? Si tratta di un vero e proprio rebus. Nonostante ieri sera abbia ribadito il suo amore alla Fiorentina, Vincenzo Montella appare al momento il candidato maggiormente accreditato: la società viola non lo mollerà molto facilmente, a meno del pagamento della clausola rescissoria da 6 milioni di euro. Luciano Spalletti, altro allenatore gradito alla dirigenza rossonera, è legato ancora da un contratto faraonico con lo Zenit San Pietroburgo e per trasferirsi al Milan intende portarsi dietro tutto il suo staff per una spesa complessiva da ben 5,5 milioni di euro annui. Troppi per le casse del Diavolo appena ripianate con un assegno dalla famiglia Berlusconi.

Ecco perché, secondo il ‘Corriere della Sera’, la soluzione clamorosa potrebbe essere il grande ritorno di Carlo Ancelotti, uno che il Milan ce l’ha nel cuore, sia per aver vinto da calciatore, sia da allenatore. In Spagna su di lui si raccolgono pareri contrastanti: c’è chi sostiene che la stagione del Real Madrid sia positiva – in attesa di giocare la finale di Champions League contro i cugini dell’Atletico – ma c’è anche chi afferma che la dirigenza non sia molto soddisfatta del risultato nella Liga, un campionato rivelatosi quanto mai livellato verso il basso. La ‘decima’ Champions è lì ad un passo e in caso di vittoria, ‘Carletto’ potrebbe lasciare Madrid da trionfatore, per tornare al Milan e accettare una delle più entusiasmanti sfide della sua carriera da tecnico. Ieri il suo nome è stato accostato anche alla Juventus, ma se ritorno in Italia sarà, difficilmente Ancelotti direbbe di no alla chiamata del cuore.

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →