Napoli-Verona 5-1 | Telecronaca di Auriemma e interviste – Video

La rotonda vittoria degli azzurri commentata in diretta

di antonio

[iframe width=”620″ height=”350″ src=”http://videa.hu/player?v=QzPEFmDFKBdY4LZG” frameborder=”0″]

Scorpacciata finale di gol per il Napoli di Rafa Benitez che grazie al 5-1 rifilato al malcapitato Verona chiude la classifica delle reti segnate al secondo posto, dietro all’insaziabile Juventus (77 contro 80). L’attacco dei partenopei, il fiore all’occhiello della squadra messa in piedi da De Laurentiis con l’ausilio di Bigon e di Benitez, ha mostrato tutto il suo valore in questa stagione. In un San Paolo a porte chiuse, per decisione del giudice sportivo, anche se erano presenti circa diecimila bambini, gli azzurri chiudono una stagione contraddistinta dalla vittoria in Coppa Italia. Sfumano, invece, i due obiettivi degli scaligeri (raggiungere l’Europa League, e il gol per Luca Toni, che voleva raggiungere Immobile in vetta alla classifica dei cannonieri).

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI RAFFAELE AURIEMMA

Numeri e curiosità dopo Napoli-Verona 5-1: il Napoli ha segnato almeno quattro gol in quattro trasferte di questo campionato, inclusa quella di domenica scorsa – un record stagionale. Il Napoli è la squadra che ha fatto più gol nei primi tempi (43). Fuori casa la squadra di Mandorlini aveva raccolto sette punti nelle precedenti tre partite – è il miglior parziale esterno degli scaligeri in questo campionato. Il Verona era imbattuto da quattro turni – due pareggi, preceduti da due vittorie. In casa i partenopei venivano da tre successi di fila, lo scorso anno avevano chiuso il campionato con cinque vittorie consecutive al San Paolo. Napoli imbattuto nelle ultime 11 sfide al San Paolo contro il Verona: nove le vittorie, incluse le ultime sette.

Le parole di Benitez a fine partita:

“E’ difficile che sia tutto positivo con un allenatore nuovo e una squadra rinnovata, in Champions abbiamo fatto bene e abbiamo dimostrato di saper fare male in attacco. Nel finale di stagione abbiamo trovato il nostro equilibrio. Un voto alla stagione? Dico 8, vicino al 9. Scudetto? Possiamo puntarci”.

E quelle di Mandorlini:

“La sconfitta contro il Napoli non compromette il giudizio sulla nostra grande stagione. Abbiamo subito un gol dopo pochi minuti e questo ha cambiato completamente il nostro atteggiamento. Perdere non piace mai a nessuno, ma non dimentichiamoci che la salvezza è stata raggiunta con largo anticipo ed il sogno europeo è sfumato nelle ultime partite. Qui a Napoli abbiamo preso due gol in dieci minuti, non è stata la partita del mio solito Verona. Una serata storta? Dal punto di vista mentale, quando non sei pronto, può succedere di tutto. La squadra poteva fare meglio, ma ha fatto talmente tanto durante questa stagione che non mi sento di dire nulla per una serata semplicemente storta. Ora pensiamo a riposare e a recuperare energie”.

Le migliori foto di Napoli-H.Verona 5-1

I Video di Calcioblog