Il Palermo di Ceravolo ha l'accordo con Ciccio Lodi

Iachini come premio promozione per il suo Palermo voleva alcune riconferme importanti e un nuovo regista costruttore. L'occasione allora il neo direttore sportivo rosanero Franco Ceravolo, che subentrerà ufficialmente a Perinetti subito dopo la trasferta di Crotone, non poteva lasciarsela scappare: in Sicilia infatti il nome giusto c'era già, in quel di Catania dove a livello di rosa si pagherà pesantemente la retrocessione, ovvero Francesco Lodi.

Ceravolo ha infatti incontrato e concluso sulla parola l'intera operazione con l'entourage del giocatore (gli stessi che seguono anche gli interessi di Totò Di Natale). Porte aperte anche da parte di Pulvirenti: pare che la cifra sufficiente per trasferire Lodi a Palermo si aggiri intorno ai 3 milioni di euro, contro un valore di mercato stimato più o meno del doppio. Insomma, la strada è tracciata e lo stesso Lodi gradisce il cambio di maglia.

Giocatore ancora integro fisicamente e dal piede sinistro ben sopra la media, Lodi può dare molto a questo Palermo che punta a un centro classifica tranquillo, anche grazie alle sue magistrali punizioni. In passato, tra l'altro, i tifosi rosanero ricordano di aver avuto in rosa, negli anni migliori, un giocatore analogo: si tratta di Fabio Liverani, adesso allenatore, che proprio al Genoa alla sua prima (e amara) avventura volle fortemente Lodi prelevato appunto dal Catania, che poi lo ha riaccolto dopo l'approdo di Gasperini in rossoblu.

Atalanta BC v Calcio Catania - Serie A

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail