Italia, formazione titolare: Bonucci quasi certo contro la Costa Rica

La rivoluzione in difesa per gli Azzurri, rispetto all'esordio contro l'Inghilterra. Per scelta e per forza. Barzagli probabilmente non ce la fa

20.30: Leonardo Bonucci, quasi sicuramente, sarà certamente impiegato contro la Costa Rica fin dal primo minuto. Andrea Barzagli sembra non farcela, a causa di una tendinopatia.

18 giugno 2014: Potrebbero esserci molte novità di formazione nella partita contro la Costa Rica in programma venerdì alle 18 (ora italiana). Tra i pali potrebbe tornare Gigi Buffon, ma per quanto riguarda il capitano azzurro la decisione definitiva verrà presa solo dopo l'allenamento di rifinitura di domani in programma alle 13 brasiliane, lo stesso orario del calcio d'inizio della sfida contro la Costa Rica.

C'è ottimismo per Buffon che, qualora non dovesse farcela, sarebbe sostuito tra i pali ancora dal sardo Sirigu, autore di un'ottima prestazione contro l'Inghilterra. La difesa, invece, dovrebbe subire una rivoluzione. De Sciglio non sarà della partita e pare che Prandelli inserirà Ignazio Abate nel quartetto, escludendo l'italo-argentino Paletta dalla formazione titolare.

Il terzino del Milan dovrebbe giocare sulla fascia destra al posto di Darmian, spostato sull'altra corsia nella posizione lasciata libera da Chiellini, che dovrebbe giocare al centro in coppia con Barzagli. Quest'ultimo sta sempre svolgendo le terapie personalizzate per la tendinopatia che lo tormenta da mesi. In caso di forfait di Barzagli sarebbe Leonardo Bonucci a prendere il suo posto.

Anche a centrocampo dovrebbe esserci una novità. Verratti non ha ancora recuperato dalle fatiche dell'esordio contro l'Inghilterra ed al suo posto dovrebbe giocare Thiago Motta insieme a Pirlo e De Rossi. Nessun dubbio in avanti, dove ci sarà sempre Balotelli supportato da Marchisio e Candreva, che avranno anche il compiuto di allargarsi sugli esterni, in modo particolare in fase di non possesso palla.

Probabile Formazione con il Costa Rica:

Italia (4-3-2-1): Buffon; Abate, Barzagli, Chiellini, Darmian; Thiago Motta, Pirlo, De Rossi; Marchisio, Candreva; Balotelli.

17 giugno 2014: anche se c'è chi parla di un recupero di Buffon già per la Costa Rica, Sirigu gioca nella formazione titolare provata oggi da Prandelli (sempre un 4-1-4-1). Le novità in difesa: il bocciato Palletta lascia il posto ad Abate.

Ma il mister prova anche Bonucci al posto di Barzagli, mentre sembra confermatissimo Darmian. Verratti, almeno per oggi, lascia il posto a Thiago Motta.

Ecco la formazione provata prima di chiudere l'allenamento.

Sirigu; Abate, Bonucci, Chiellini, Darmian; De Rossi; Candreva, Thiago Motta, Pirlo, Marchisio; Balotelli.

16 giugno 2014: l'Italia si prepara al confronto con la Costa Rica. Pare che in porta resterà Sirigu e sicuramente De Sciglio non potrà essere della partita (con possibile recupero per l'Uruguay).

Così, è lecito ipotizzare che mister Prandelli possa riproporre la medesima formazione che ha sconfitto l'Inghilterra, il 4-1-4-1, ad eccezione di Paletta. In difesa si profila dunque una staffetta e un cambio di posizione. Dentro Abate, fuori Chiellini centrale. Il difensore bianconero recupererebbe dunque il suo ruolo, visto che sulla fascia sinistra, posizione innaturale, era in grande difficoltà.

14 giugno 2014, 00.00: ci siamo, l'Italia è in campo con la sua prima formazione titolare dei Mondiali in Brasile. Una formazione lontana da quella che voleva prandelli, visti gli infortuni di De Sciglio e di Buffon (recuperabili) e quello di Montolivo (che invece, come noto, non è più parte della compagine azzurra).

L'Italia scende dunque in campo contro l'Inghilterra con un 4-1-4-1: Sirigu, Darmian, Barzagli, Paletta, Chiellini, De Rossi, Candreva, Verratti, Pirlo,Marchisio, Balotelli.

23.40: fuori De Sciglio per infortunio, contro l'Inghilterra la scelta per il reparto difensivo dovrebbe ricadere su Chiellini, Bonucci, Barzagli e Darmian.

Verso Italia - Inghilterra, arrivano le prime indiscrezioni sulle formazioni in casa azzurra, le prime certezze e i nuovi dubbi.

Oggi Cesare Prandelli ha provato una formazione titolare con Marco Verratti a centrocampo.

Prende sempre più quota, dunque, l'ipotesi del doppio regista. Accanto al giovane centrocampista del Paris Saint Germain, infatti, ci sarà, ovviamente, il già campione del mondo Andrea Pirlo, di ottimo umore dopo il rinnovo con la Juventus. Completa la compagine a centrocampo ci saranno Daniele De Rossi e Claudio Marchisio

Salgono anche le quotazioni di Matteo Darmian, che potrebbe essere preferito a Ignazio Abate: il granata sembra in pole per coprire la fascia destra.

In attacco, invece, Prandelli ha provato un po' di tutto (anche la coppia Cassano-Balotelli: in questo caso, però, Verratti è stato tolto dal campo. Improbabile, in ogni caso, che Prandelli rinunci al giovane).

Al momento, la formazione titolare più probabile contro l'Inghilterra sarebbe un 4-1-3-1-1, con Buffon in porta, Darmian, Barzagli, Chiellini e De Sciglio in difesa. Davanti alla difesa De Rossi. Poi, appunto, Verratti, Pirlo e Marchisio. Infine, Candreva e più avanti Balotelli.

A complicare i piani di Prandelli, comunque, arriva una brutta notizia per il reparto difensivo: De Sciglio si è infortunato al polpaccio. Al momento l'infortunio è ancora da valutare.

Marco Verratti nella formazione titolare dell'Italia ai mondiali

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail