Argentina – Iran 1-0 | Diretta Mondiali Brasile 2014 | Risultato finale – Capolavoro di Lionel Messi, la risolve lui

La sfida Argentina – Iran del Gruppo F in diretta, tempo reale dalle 18.

Argentina – Iran | Le formazioni ufficiali

Sono disponibili le formazioni ufficiali della sfida che inizierà fra meno di un’ora. Sabella si affida ad un undici estremamente offensivo schierando contemporaneamente Messi, Aguero, Higuain e Di Maria. Sono chiari gli intenti del ct dell’Argentina, contro l’Iran vuole vincere e soprattutto vuole farlo convincendo chi è rimasto leggermente scettico dopo l’esordio con la Bosnia.

Argentina (4-3-3): Romero; Zabaleta, Garay, F. Fernandez, Rojo; Gago, Mascherano, Di Maria; Higuain, Messi, Aguero.

Iran (4-4-2): Haghighi, Haji Safi, Hosseini, Sadeghi, Nekounam, Shojaei, Timotian, Montarezi, Ghooc’d, Dejagah, Pooladi.

Argentina – Iran | Come vederla in tv e streaming

Argentina – Iran sarà trasmessa in esclusiva da Sky, potranno vederla tutti coloro che sono abbonati contemporaneamente ai pacchetti Sport e Calcio o coloro che hanno acquistato lo speciale Pass Mondiali. La gara inizierà alle 18 e sarà tramsessa sui canali Sport 1 HD e Calcio 1 HD (201 e 251) che per l’occasione vengono ribattezzati Sky Mondiali 1 HD. La telecronaca sarà di Riccardo Trevisani che si avvarrà del commento tecnico di Ciro Ferrara dall’Estadio Mineirao di Belo Horizonte. Chi vorrà seguirla su smartphone, tablet e computer potrà usare come al solito l’applicazione Sky Go, la partita è anche disponibile sul nuovo servizio Sky Online.

Argentina – Iran | Il meteo a Belo Horizonte

Le condizioni meteo a Belo Horizonte saranno molto favorevoli ad Argentina e Iran che non saranno costrette a giocare con le alte temperature a cui siamo abituati in questo Mondiale. Nella capitale del Minas Geiras infatti la temperatura si attesta sui 23 gradi e rimarrà grosso modo stabile per tutta la durata dell’incontro, non sono previste precipitazioni anche se il cielo potrà velarsi. Ottimo anche il livello di umidità che sarà di poco superiore al 50%, tutt’altra cosa rispetto a quanto visto ieri a Recife con l’Italia. Il massimo che potessero chiedere Messi e compagni per questa seconda decisiva sfida.

Argentina – Iran | La presentazione della partita

Dopo la vittoria all’esordio contro la Bosnia, l’Argentina va a caccia dei tre punti contro l’Iran per assicurarsi il passaggio agli ottavi di finale. La partita sulla carta sembra non avere storia, ma Queiroz, ct degli asiatici, ha avvisato alla vigilia che la sua squadra non parte sconfitta e ha usato come esempio il successo del Costa Rica contro l’Italia. Certo gli iraniani dovranno fare un miracolo per fermare l’albiceleste, una formazione che ha un potenziale, soprattutto in attacco, spaventoso. La dimostrazione è il gol di Messi qualche giorno fa, la Pulce è rimasta avulsa dal gioco per oltre un’ora, salvo accendersi all’improvviso per inventare un gol meraviglioso.

I giorni che hanno preceduto la sfida di oggi non sono stati privi di tensione, tanto in casa argentina quanto nel ritiro dell’Iran. Contro la Bosnia Sabella ha schierato la squadra con un 3-5-2 che ha convinto poco, lo stesso Messi ha ammesso di trovarsi meglio con il 4-3-3 e infatti l’ingresso di Higuain nel secondo tempo è coinciso con il suo “risveglio”. Il ct argentino questa sera cambierà modulo, anche se ha negato l’influenza delle parole di Messi sulla sua decisione, optando per un più offensivo 4-3-2-1 e cambieranno anche gli uomini in campo. In difesa non ha convinto Campagnaro che si accomoderà in panchina per lasciare spazio a Gago, scartato anche Maxi Rodriguez, dal primo minuto vedremo in campo l’ex napoletano Lavezzi che farà coppia con Aguero alle spalle di Messi.

Vigilia tesa anche per gli iraniani, Queiroz ha annunciato che lascerà la nazionale dopo questo mondiale, in aperta polemica con la federazione colpevole di non dare il giusto supporto, anche economico, alla squadra. Basti pensare che i giocatori sono obbligati a non scambiare le maglie a fine partita proprio per mancanza di altre divise. In ogni caso l’esordio è stato positivo, il pareggio contro la Nigeria ci ha mostrato una squadra capace di difendersi con ordine, forte soprattutto di due centrali che giganteggiano sulle palle alte. Mantenere la porta inviolata contro l’Argentina sarebbe però un’impresa, per quanto il ct portoghese giustamente provi a mostrare un certo ottimismo.

Argentina v Bosnia-Herzegovina: Group F - 2014 FIFA World Cup Brazil

La gara si giocherà a Belo Horizonte all’Estadio Mineirao, casa dell’Atletico Mineirao e del Cruzeiro. Quest’impianto, costruito nel 1965, può contenere 58170 spettatori. In vista dei Mondiali è stato completamente ristrutturato, in particolare è stato rifatto il prato e ne è stata migliorata l’accessibilità. Qui si affronteranno Argentina e Iran questo pomeriggio ed è una sfida inedita anche se le due nazionali si sono sfidate una volta in un torneo amichevole al Bernabeu di Madrid, finì a sorpresa 1-1. L’unico precedente degli asiatici con una squadra sudamericana risale al 1978, l’Iran incontro ai Mondiali il Perù e rimediò un pesante 4-1.

Argentina – Iran | Probabili formazioni

Argentina (4-3-2-1): Romero; Zabaleta, Fernandez, Garay, Rojo; Gago, Mascherano, Di Maria; Aguero, Lavezzi; Messi.

Iran (4-4-2): Haghighi; Hajsafi, Heydari, Hosseini, Montazeri; Sadeqi, Dejagah; Nekounam, Pooladi; Teymourian, Ghoochannejhad.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →