Spagna-Australia 3-0 | Diretta Mondiali Brasile 2014 | Risultato finale: gol di Villa, Torres e Mata

DIRETTA | Spagna-Australia 3-0: vantaggio di Villa nella prima frazione di gioco, raddoppio di Torres, alla fine dilaga Mata. Tutto facile per le Furie Rosse che salvano la faccia evitando l’ultimo posto nel gruppo.

Spagna-Australia
LIVE

Spagna

Villa 36′
Torres 69′
Mata 81′

30

Australia

  • Ecco gli 11 scelti da Del Bosque. Fuori Fabregas, dal primo minuto Torres:
    Spagna (4-3-3): Reina; Jordi Alba, Ramos, Albiol, Juanfran; Koke, Xabi Alonso, Iniesta; Fernando Torres, Cazorla, Villa.

  • Ecco invece come scenderà in campo l’Australia:

    Australia (4-2-3-1): Ryan; Wilkinson, McGowan, Spiranovic, Davidson, Oar, Bozanic, Jedinak, McKay, Leckie, Taggart

  • 15 minuti al calcio d’inizio di Spagna-Australia. Su CalcioBlog la diretta testuale con immagini.

  • Squadre in campo, il primo inno eseguito è quello dell’Australia.


  • 1′

    Inizia la partita, calcio d’avvio battuto dall’Australia.


  • 3′

    Iniesta prova a verticalizzare, ma il lancio per Torres è troppo lungo.


  • 4′

    Uscita non perfetta di Reina, che si fa anticipare da Taggart, il cui tocco però finisce a fondo campo.


  • 4′

    Si fa vedere anche Leckie, tiro fuori.


  • 8′

    Molti errori a centrocampo da parte di entrambe le squadre. Gara sotto ritmo fin qui.


  • 9′

    Mancato aggancio di Torres, lanciato in profondità da un suo compagno di squadra.


  • 13′

    Altro lancio per Torres, pallone lungo, Ryan lo protegge facendolo scivolare oltre la linea di fondo campo.


  • 16′

    Cazorla lancia sulla sinistra Villa, ma è fuorigioco.


  • 17′

    Azione inististita della Spagna dalla sinistra, il tiro di Cazorla viene però respinto.


  • 18′

    Dall’altra parte Juanfran supera un avversario, poi cerca di servire Torres in profondità. Ryan lo anticipa.


  • 20′

    Torres serve Villa, il cui dribbling in area di rigore viene fermato con tempismo dal suo diretto marcatore.


  • 23′

    Ryan salva su Jordi Alba, servito di tacco da Villa in area di rigore.


  • 25′

    Contropiede Australia con Oar e Taggar chiusi dalla morsa difensiva spagnola.


  • 33′

    Fallo in attacco di Ramos su Jedinak.


  • 34′

    Ripartenza Spagna, ancora una volta con una verticalizzazione sulla sinistra. Villa supera l’avversario in area e crossa in mezzo ma né Koke né Torres sono in posizione giusta.


  • 36′

    GOL SPAGNA! Iniesta lancia in profondità Juanfran, che serve in mezzo all’area piccola Villa, il quale mette in rete con il tacco.


  • 41′

    Koke ci prova dai 30 metri, tiro deviato, angolo.


  • 44′

    Ryan interviene di testa fuori area sul rinvio lungo del collega Reina.


  • 44′

    Altra uscita di Ryan, stavolta con le mani, sul cross di Alba dalla sinistra.


  • 45′

    Wilkinson respinge il cross di Cazorla dall’interno dell’area di rigore, con Ryan superato.


  • 45′

    1 minuto di recupero.


  • 45’+1

    Finisce il primo tempo.


  • 46′

    Inizia la ripresa, fuori Taggart nell’Australia, dentro Halloran.


  • 50′

    Tentativo di Leckie, di prima in profondità. Pallone troppo lungo.


  • 51′

    Iniziativa di Iniesta sulla sinistra, il suo passaggio in orizzontale al limite dell’area finisce sui piedi di un difensore australiano.


  • 55′

    Fuorigioco di Iniesta giustamente fischiato. Aveva servito in mezzo all’area piccola Torres.


  • 57′

    Esce Villa, entra Mata. Per il centravanti spagnolo ultima gara con la nazionale, salutata con un bel gol, che vi riproponiamo.


  • 59′

    Oar sbaglia lo stop in mezzo all’area, venendo anticipato da Ramos.


  • 59′

    Jedinak e McKay si ostacolano a vicenda, il tiro al volo sugli sviluppi del corner finisce lontano dalla porta di Reina.


  • 61′

    Problemi fisici per Oar, al suo posto entra Troisi.


  • 62′

    Ammonito Sergio Ramos.


  • 63′

    Cross di Koke dall’angolo sinistro, Torres sfiora soltanto di testa.


  • 23′

    Fabregas sostituisce Cazorla.


  • 69′

    GOOOL SPAGNA! Iniesta taglia la difesa australiana trovando in area tutto solo Torres, che con freddezza supera Ryan.


  • 71′

    Entra Bresciano, esce Bozanic.


  • 71′

    Troisi dalla lunga distanza; tiro centrale e alto.


  • 73′

    Australia in difficoltà, la Spagna soltanto adesso sembra voler aumentare il ritmo.


  • 81′

    GOOOOOL SPAGNA! Fabregas riceve da Iniesta, trova in area di rigore sulla destra Mata, che stoppa col destro e tira col sinistro. Il pallone passa tra le gambe di Ryan.


  • 82′

    Torres vince il contrasto aereo con Spiranovic, riparte ma si allarga troppo favorendo l’uscita bassa di Ryan.


  • 83′

    Fuori Alonso, dentro Silva nella Spagna.


  • 88′

    Spiranovic ammonito.


  • 89′

    Silva vicino al gol con un sinistro di controbalzo.


  • 90′

    3 minuti di recupero. Mata fermato da Rayn, ma la gara è ormai praticamente finita.


  • 90’+2

    Ammonito anche Jedinak per fallo su Silva.


  • 90’+3

    È finita.

16.20 – Spagna-Australia, le ultime sulle formazioni A meno di due ore dal calcio d’inizio arrivano ulteriori indiscrezioni sulle due probabili formazioni. Dovrebbe Sergio Ramos ad affiancare Albiol al centro della difesa, mentre pare certo che Diego Costa non sarà titolare. Nell’Australia parrebbe tutto confermato.

Spagna-Australia | Probabili formazioni

Spagna (4-3-3): Reina; Jordi Alba, Martinez, Albiol, Juanfran; Koke, Fabregas, Iniesta; Mata, Cazorla, Villa.

Australia (4-2-3-1): Ryan; Wilkinson, Davidson, McGowan, Spiranovic; Mckay, Jedinak; Leckie, Oar; Halloran; Taggart.

12.52 – Spagna-Australia, i numeri ‘costringono’ le Furie Rosse alla vittoria – Al momento del calcio di inizio di Spagna-Australia dovrebbero essere meno di 20 i gradi a Curitiba. Considerata la prevista assenza di pioggia, ci saranno dunque le condizioni climatiche ideali per assistere ad una bella partita di calcio, visto che peraltro entrambe le squadre non hanno calcoli da fare essendo già fuori dal Mondiale.
La Spagna, reduce da 6 anni di trionfi, deve evitare la sconfitta per almeno un paio di ragioni statistiche. Finora le Furie Rosse non hanno mai abbandonato la Coppa del Mondo senza vincere almeno una gara, anche quando sono state eliminate al primo turno. E poi c’è da evitare di subire altri gol; ora siamo a quota 7 (secondo peggior record), nel 1950 in Brasile furono ben 11.

[iframe width=”620″ height=”350″ src=”//www.youtube.com/embed/WZ7UK0iNUP0″ frameborder=”0″]

Se dall’Australia in pochi si sarebbero aspettati risultati degni di nota, non si può affermare lo stesso per i campioni in carica della Spagna. Ed invece la partita in programma oggi alle 18 ore italiane (le 13 locali) all’Arena da Baixada di Curitiba vede in campo due squadre che nulla più hanno da chiedere ai Mondiali 2014.
Entrambe le compagini infatti sono matematicamente fuori dalla competizione, dopo le due sconfitte rimediate contro Olanda e Cile. Così ai tifosi spagnoli non resta che sperare in un colpo di reni degli uomini di Vicente del Bosque, all’insegna della dignità e dell’orgoglio.

In verità gli scorsi giorni, successivi alla sconfitta rimediata contro il Cile, non sono stati per nulla semplici nel ritiro spagnolo. Xabi Alonso (che, secondo Marca, lascerà la nazionale dopo questo mondiale) ha ammesso che è mancata la fame, Piqué si è fermato per un risentimento muscolare, Fabregas ha discusso con il commissario tecnico (il quale in conferenza stampa ieri ha assicurato che tutto è stato chiarito anche se ha ribadito che i calciatori “sono egoisti”) ed è stato escluso dall’allenamento (guardate il video in apertura di post).
Con queste premesse la Roja affronta l’Australia, in una gara che serve solo per evitare l’ultimo posto nel gruppo (i primi due posti per la qualificazione agli ottavi di finale se la giocano Olanda e Cile).

La squadra allenata da Ange Postecoglou, pur riuscendo a mettere in difficoltà l’Olanda, si ritrova con zero punti in classifica. Per chiudere al meglio la competizione l’ideale sarebbe una vittoria sui campioni in carica, eventualità questa tutt’altro che impossibile.
Molto probabilmente in campo non ci sarà Mark Bresciano, ancora alle prese con il problema alla schiena che lo aveva costretto a lasciare il campo ad inizio ripresa contro gli Orange. In dubbio anche Milligan. Assente sicuramente l’autore di uno dei gol più belli finora segnati al Mondiale, Cahill, squalificato.
A proposito di formazioni, nella Spagna non ci sarà Xavi, alle prese con un problema muscolare: quella contro l’Olanda sarà quindi l’ultima partita giocata con le Furie Rosse, dopo 133 gettoni. Il centrocampo così dovrebbe essere formato da Koke, Busquets e Fabregas. Molte incertezze in avanti: potrebbe essere confermato Diego Costa, delusione del mondiale, alla ricerca del suo primo gol, ma è probabile anche che il tridente offensivo sia formato da Mata, Villa e Cazorla. In porta potrebbe giocare Reina, sebbene non sia da escludere che anche oggi il titolare sia Casillas. Rebus anche nel reparto arretrato: non è chiaro se a giocare dal primo minuto sarà Azpilicueta oppure Jordi Alba.

Tra le due squadre non ci sono precedenti. Ad arbitrare la partita sarà Nawaf Shukralla del Bahrein coadiuvato dai connazionali Tulefat e Saleh, con quarto arbitro Norbert Hauata.

La gara sarà possibile vederla su Sky Mondiale 1 e in streaming su SkyGo. Su CalcioBlog la consueta cronaca in diretta testuale con immagini.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →