Il Genoa punta tutto su Osvaldo e Rigoni

Calciomercato Genoa: Preziosi sogna in grande. Per l’attacco vuole Osvaldo e per il centrocampo punta a Luca Rigoni del Chievo

E’ un Genoa solo apparentemente a fari spenti, con l’obiettivo di far cassa con Gilardino e Vrsaljko per poi cercare l’affondo su nuovi obiettivi adatti al progetto Gasperini-bis. E’ arrivato Diego Perotti da Siviglia, si punta anche a Gonzalo Bueno del Rubin Kazan ma si guarda anche a calciatori che conoscano molto bene il campionato italiano. Quindi sì ai giovani, Gasperini non è uno che ha paura a lanciarli (vedi Sturaro), ma fino a un certo punto. Con l’obiettivo di arrivare a un giusto mix che possa riportare i rossoblu alle soglie dell’Europa dopo troppe stagioni consecutive di bagarre-salvezza.

Ma quali offensive è lecito attendersi? In avanti, per il ruolo di prima punta, si parla ancora molto di Borriello. Ma sono intuizioni più che notizie. La verità è che Preziosi sta puntando dritto su Osvaldo, convinto di avere buoni argomenti (tra cui un posto da titolare fisso) per convincere l’italo-argentino a tornare ancora in Italia (sua meta preferita prima del rientro in Argentina dove finire la carriera) e il Southampton a non chiedere la luna.

Difficile però ripercorrere le orme della Juventus con un prestito con diritto di riscatto: il nuovo tecnico Koeman vuole liquidità e non vuole Osvaldo (e viceversa). Magari dunque bastano 10 milioni di euro, soprattutto se le offerte non fioccano e Osvaldo arriva ad agosto senza aver ancora trovato la giusta sistemazione.

Per il centrocampo uno degli obiettivi sensibili, indicati dallo staff tecnico, è il centrocampista del Chievo Luca Rigoni, calciatore di tattica e sostanza, ormai esperto il giusto per poter cambiare squadra mantenendo il solito ottimo rendimento. Servono 6 milioni anche per bruciare Mazzarri che lo vorrebbe all’Inter dopo le cessioni preventivate di Guarin e Kuzmanovic e che già lo voleva a Napoli. Ma l’Inter vorrebbe una partita di giro (conguagli tecnici) senza mettere un euro. Difficile se non impossibile che il Chievo gli vada dietro.