Napoli, Benitez: “Scudetto, abbiamo il dovere di provarci”

Rafa Benitez risponde alle domande dei tifosi del Napoli a Folgarida e promette: “Darò il massimo per questa squadra fino all’ultimo giorno”

Dopo tanto lavoro nel ritiro di Dimaro, il Napoli ha dedicato una serata ai tifosi. Martedì sera, presso il centro congressi di Folgarida, i sostenitori partenopei hanno potuto partecipare ad un faccia a faccia con il tecnico Rafa Benitez, che sempre molto disponibile e cortese, ha risposto alle loro domande. L’allenatore spagnolo, si è già detto carico nei giorni scorsi oltre che più tranquillo dopo un anno in più di esperienza nel campionato italiano. Il Napoli, quest’anno, deve migliorare il terzo posto del campionato 2013-2014, ma Benitez invita tutti a stare con i piedi per terra:

“Tutti parlano del Napoli favorito per lo scudetto, ma non è così. Ci sono Juve e Roma che sono arrivate davanti a noi l’anno scorso. Senza dimenticare l’Inter, il Milan e la Fiorentina. Ci proveremo – ammette – , dobbiamo continuare a lavorare bene”.

Prova dunque a fare da mediatore tra il presidente e i tifosi il tecnico del Napoli: da una parte c’è la piazza che chiede finalmente la vittoria di un campionato dopo tante stagioni “da spettatori”, dall’altro il patron De Laurentiis puntualizza di non aver mai illuso nessuno e di essere sicuro che presto la sua prima conquista del campionato arriverà. Dal mercato sono arrivati ulteriori tasselli per rendere più competitiva la rosa a disposizione di Benitez, da Michu a Koulybaly, ma qualcosa ancora sarà fatto nelle prossime settimane. Benitez, dal canto proprio, non fa nomi e “rinvia la palla” alla società:

“Mercato? Non ne parlo mai. Stiamo lavorando per migliorare la nostra rosa e per migliorare i giocatori che abbiamo già. Il mercato lo facciamo in tanti qui al Napoli, io, Bigon e il suo staff, il presidente e i dirigenti. Non sono solo io che scelgo i giocatori, anzi”.

Il sogno del tecnico spagnolo è Mascherano, già allenato al Liverpool, mentre le possibilità di riavere tra i pali Pepe Reina sono praticamente nulle. La sorpresa potrebbe essere Edu Vargas, reduce da ottime stagioni in prestito e da un buon Mondiale: il bomber cileno potrebbe restare a Napoli e dare nuove frecce all’arco offensivo degli azzurri.

“Pepe è un grandissimo giocatore del Liverpool, noi siamo contenti con Rafael, Andujar e Colombo. Vargas? Mercoledì il giocatore sarà qui a Dimaro. Mi piace molto e mi piaceva già da prima, devo parlare con lui e fargli sentire il calore della gente e vedere cosa farà in campo. Vediamo quel che succede, non è facile per uno che è stato fuori arrivare e recuperare la fiducia, lo aiuteremo sicuramente”.

Ovviamente, l’obiettivo numero uno è quello di recuperare il capitano Marek Hamsik, per diversi tratti irriconoscibile la scorsa stagione: si è parlato di problemi per la posizione in campo con il cambio di tecnico, ma Benitez non vuole sentirne parlare.

“Dopo ogni partita giocata male torna sempre in ballo questo argomento. Nessuno però ne parlava ad inizio stagione quando aveva fatto 6 reti in poco tempo. Non è una questione di ruolo, ma dell’intero gruppo. Ho parlato con lui, gli ho chiesto di fare 12 gol in stagione – conclude – , speriamo bene”.

I Video di Blogo

Cristiano Ronaldo live su Instagram: “Quel signore dall’Italia che dice bugie…”

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →