Il Tavecchio quotidiano: “I romanisti sono coatti e mangiatrippa”

Il candidato alla presidenza della Figc pronunciò la frase dopo un Roma-Inter

di antonio

Ormai è un tiro al piccione quotidiano e, diciamocelo francamente, Carlo Tavecchio se l’è cercata. Per il candidato favorito per la presidenza della Federazione Italiana Gioco Calcio, la strada verso la vittoria si è fatta in salita. Nonostante le defezioni degli ultimi giorni (l’ultima, in ordine cronologico, è Urbano Cairo che ha annunciato di non voler sostenere Tavecchio), il presidente della Lega Nazionale Dilettanti è ancora saldamente in testa nelle preferenze. Ma le dichiarazioni ineleganti, inappropriate e razziste gli hanno fatto perdere molta credibilità. La raccolta di discutibili frasi è iniziata con una caduta di stile che ha fatto il giro del mondo:

“L’Inghilterra rispetto a noi è un’altra cosa: individua dei soggetti che possono entrare in base alla loro professionalità. Da noi invece arriva ‘Opti Pobà’, che prima mangiava le banane e adesso gioca titolare nella Lazio”.

Tavecchio ha provato a difendersi tirando in ballo il suo impegno verso le popolazioni africane: “La mia vita è improntata all’impegno sociale, al rispetto delle persone, tutte, e al volontariato: in particolare in Africa“. Ma ormai la frittata era compiuta e l’appoggio dei suoi sostenitori (Lotito e Galliani in primis) serviva solo a ribadire la posizione del partito pro Tavecchio e non certo a cancellare la madornale gaffe.

Nel frattempo, i media hanno capito subito che il personaggio “si prestava”. Ci sono volute poche ore per tirare fuori dal cilindro un’altra uscita strampalata del Tavecchio (raccontata da Ulivieri), stavolta sulle donne calciatrici, definite “un soggetto handicappato rispetto al maschio sotto l’aspetto della resistenza, del tempo e dell’espressione atletica; invece abbiamo riscontrato che sono molto simili”.

Dopo lo scivolone a sfondo razzista su ‘Optì Pobà’, e l’aneddoto sulle calciatrici, all’ex sindaco di Ponte Lambro viene attribuita un’altra frase infelice, stavolta sui tifosi della Roma. Come riportato da ‘Il Messaggero’, in seguito di una sconfitta rimediata dall’Inter (squadra per cui dovrebbe simpatizzare) contro i giallorossi, Tavecchio avrebbe apostrofato i tifosi romanisti come “coatti e mangiatrippa“.