Fiorentina, Vargas denunciato: non paga l’affitto da quattro mesi

La notizia arriva dal Perù: la proprietaria dell’immobile in cui vive la madre ha denunciato Vargas della Fiorentina

Juan Manuel Vargas è rinato come calciatore sotto la guida tecnica di Vincenzo Montella, ma dal Perù non giungono buone notizie per lui. Il calciatore peruviano, fino a qualche anno fa era considerato uno dei migliori esterni mancini in considerazione, tanto che la Juventus fu vicina a spendere più di 20 milioni di euro per portarlo a Torino. Poi una serie di infortuni e qualche problema fuori dal rettangolo di gioco, hanno posato sul calciatore nato a Lima un velo di anonimato, passato per il prestito al Genoa. Il ritorno lo scorso anno alla Fiorentina, però, è stato una manna dal cielo: con Montella, Vargas ha ricominciato a giocare e dopo alcune ottime prestazioni è tornato anche al gol sbloccandosi psicologicamente.

Nonostante il ritorno a certi livelli all’interno del campo, però, pare che Vargas non abbia perso qualche cattiva abitudine nella vita di tutti i giorni. Secondo quanto riferisce ‘diariocorreo.pe’, il giocatore è stato denunciato dalla proprietaria dell’abitazione nella quale vivono attualmente la madre e i suoi fratelli, a La Molina. La signora, che ha sottoscritto l’accordo di affitto proprio con Vargas, sostiene che spetti al calciatore della Fiorentina il pagamento del canone mensile, che però non si vede da almeno quattro mesi:

“Non veniamo pagati da maggio e siamo già a settembre, il che vuol dire quasi quattro mesi di affitto”.

A quanto pare, però, non sarebbe solo una questione di mensilità. La signora racconta di cose strane che accadrebbero di frequente nell’abitazione di sua proprietà, tanto da dover spesso avere a che fare con i vicini e con la legge, per una serie di multe comminate alla famiglia di Vargas dall’amministrazione comunale locale:

“I vicini di casa mi chiamano anche di notte per lamentarsi dei rumori che provengono dalla casa. Sono anche arrivate diverse multe da parte del comune – conclude la signora – e nessuna di queste mi è stata pagata”.

Da qui la decisione di denunciare il centrocampista peruviano, le cui disponibilità economiche non gli impediranno sicuramente di evitare altri guai saldando il conto al più presto.