Genoa rischia penalizzazione per caso Anselmo? La società smentisce

La vicenda nasce a causa del mancato pagamento di 600 mila euro per l’acquisto del centrocampista brasiliano Anselmo

Il mancato pagamento da parte del Genoa di 600 mila euro per l’acquisto del centrocampista brasiliano Anselmo fa rischiare alla società rossoblu punti di penalizzazione o addirittura la retrocessione? A leggere il sito verdeoro UOL Esporte, pare proprio di sì. Infatti il Palmeiras, club proprietario del suo cartellino, avrebbe avanzato un reclamo davanti alla Fifa, nei confronti del Grifone. Ma la società presieduta da Preziosi ha smentito tale circostanza con una nota diffusa poche ore fa:

In merito alla notizia divulgata da un organo d’informazione brasiliano, secondo la quale la Società sarebbe oggetto di un procedimento in relazione al pregresso trasferimento del calciatore Anselmo dal Palmeiras, si precisa che il Genoa Cfc non ha ricevuto alcuna notifica dell’apertura di una procedura da parte della Commissione Disciplinare della FIFA. Qualsiasi riferimento a ipotesi di presunte penalizzazioni o altre sanzioni è del tutto privo di fondamento.

In realtà la vicenda è ad oggi ancora aperta. Il Palmeiras lo scorso 5 agosto ha comunicato il mancato pagamento dalle cifra da parte del Genoa.
Anselmo, pupillo di Pietro Lo Monaco, ha vestito la casacca rossoblù soltanto per sei mesi, prima di trasferirsi al Palermo a gennaio 2013 (video in apertura). L’estate successiva è tornato in Brasile, al San Caetano, nonostante con i siciliani avesse segnato anche un gol.

Non è la prima volta che il Genoa si trova a far fronte a vertenze con squadre sudamericane. Per esempio per il caso di Julian Velazquez ha dovuto pagare una multa insieme all’Independiente. Ci sono poi le vicende di Andy Polo dell’Universitario de Deportes e quella – ancora in corso – con il Velez per il mancato pagamento dell’attaccante Lucas Pratto.