Olanda, Van Basten non ce la fa: addio definitivo all’AZ Alkmaar

L’ex Milan Marco Van Basten non tornerà in panchina: le sue condizioni di salute sono più serie del previsto, lo annuncia il Telegraaf

Marco Van Basten lascia l’AZ Alkmaar e questa volta per non tornarci più. Lo scrive oggi il ‘Telegraaf’, secondo cui la rinuncia temporanea dello scorso mese di agosto “per motivi di salute”, sarebbe ora diventata definitiva. Nei giorni scorsi erano circolate voci in Olanda secondo le quali l’ex attaccante del Milan, sarebbe ritornato in panchina entro la fine di settembre, rilevando il timone lasciato qualche settimana fa nelle mani dei suoi vice Dennis Haar e Alex Pastoor. Niente da fare, invece, poiché i problemi di salute non sono stati superati, anzi sarebbero più seri del previsto. Da qui la decisione di mollare, una decisione che sta rattristando molti nel calcio olandese, ma non solo, poiché non si sa se e quando Van Basten potrà tornare ad allenare o comunque ad avere un ruolo di spicco nel pallone ‘orange’.

Van Basten aveva annunciato ad agosto la necessità di fermarsi per qualche settimana: un fulmine a ciel sereno sul quale è rimasto sempre un alone di mistero. Che cos’ha veramente l’ex goleador del Milan e della nazionale olandese? Alcune fonti parlano di stress, altri addirittura di problemi di natura cardiaca, ma nessuna fonte ufficiale ha mai confermato la natura reale dei problemi di salute del tecnico orange. L’ultima voce avanza ipotesi di depressione in seguito alla perdita del padre, ma anche qui ci troviamo di fronte ad una mera indiscrezione.

L’AZ Alkmaar, che aveva messo sotto contratto Van Basten dopo l’esperienza sulla panchina dell’Heerenveen, si era limitato il mese scorso a far sapere che “i sintomi dei suoi problemi fisici sono gravi al punto da richiedere nuovi e più appurati controlli, e tali da impedire di svolgere appieno il suo lavoro”. Ora si attende l’annuncio ufficiale della rescissione contrattuale, dopo una vittoria e due sconfitte. L’aspetto calcistico, ovviamente, passa in secondo piano, poiché a preoccupare è la carriera di allenatore di Van Basten inevitabilmente a rischio. Una carriera iniziata nel 2003 con le giovanili dell’Ajax, poi dal 2004 al 2008 l’ex Milan è stato CT della nazionale maggiore olandese, prima di tornare all’Ajax come allenatore della prima squadra. Dopo tre stagioni di pausa, nel 2012 aveva assunto la guida tecnica dell’Heerenveen, poi in estate il passaggio all’AZ.

I Video di Blogo

Cristiano Ronaldo live su Instagram: “Quel signore dall’Italia che dice bugie…”