Un bomber portoghese per il Cesena: domani sarà presentato il 30enne Hugo Almeida

Colpo niente male del Cesena di Giorgio Lugaresi che ha oggi annunciato tramite Facebook che "Hugo Almeida ha superato senza problemi le visite mediche" e quindi domani verrà presentato ai tifosi romagnoli. Nome di grido internazionale quello del centravanti portoghese che andrà a dare una mano consistente al reparto offensivo di Pierpaolo Bisoli, un po' in affanno in questo avvio di stagione; certo, al Manuzzi per il momento vige un certo scetticismo per vari motivi ma il 30enne lusitano pare sia carico e determinato in vista di questo suo approdo nel campionato italiano.

Le principale riserve in merito al suo arrivo riguardano la condizione fisica, agli ultimi Mondiali col Portogallo si infortunò nella prima gara contro la Germania (beghe muscoali), i precedenti dei punteri portoghesi in Italia (da Futre a Nuno Gomes fino all'ultima meteora Postiga) e il fatto che si sia svincolato dal Besiktas senza grandi complimenti da parte del club turco; rimasto senza squadra era stato proposto al Galatasaray di Prandelli, il quale in prima persona lo ha per così dire bocciato, quindi era in procinto di passare al Burnley, neo-promosso in Premier League.

L'offerta degli inglesi era anche ghiotta, annuale da un milione di euro, ma Almeida ha aspettato e alla fine ha accettato la proposta del Cesena: 750mila euro certi, più 250mila in caso di salvezza con rinnovo automatico per un'altra stagione. Sembra che abbia sciolto ogni dubbio dopo aver visto dieci giorni fa giocare i bianconeri contro il Milan, convincendosi della bontà della squadra; in fondo non è troppo in là con l'età e il curriculum parla per lui (115 gol in 10 anni tra Porto, Werder Brema e Besiktas), ragion per cui ci sono tutti i presupposti affinché il connubio sia fruttuoso.

Verrà presentato, come detto, domani alle 12.30 presso l'Orogel Stadium - Dino Manuzzi.

Germany v Portugal: Group G - 2014 FIFA World Cup Brazil

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail