Milan, El Shaarawy, rabbia per le esclusioni: “C’è dispiacere e incazzatura…”

L’attaccante italo-egiziano potrebbe tornare a giocare titolare contro il Verona.

Stephan El Shaarawy, dopo aver praticamente saltato quasi tutta la stagione scorsa, durante la quale ha collezionato appena nove presenze e un gol, sta ancora cercando il riscatto definitivo con la maglia del Milan, dopo esserne diventato quasi il leader, durante la stagione 2012/13, prima dell’arrivo in rossonero di Mario Balotelli.

Domenica 19 ottobre 2014, per la settima giornata del campionato di Serie A, il Milan affronterà il Verona, con l’attaccante italo-egiziano che giocherà molto probabilmente da titolare contro i padroni di casa allenati da Andrea Mandorlini, sperando magari anche nel primo gol di questa stagione.

El Shaarawy, nonostante quest’anno non stia patendo i problemi fisici dell’anno scorso (tranne un’infiammazione alla caviglia destra di un mese fa), non è soddisfatto di se stesso.

Il giovane attaccante, con una serie di dichiarazioni rilasciate durante un evento Samsung che si è svolto presso la Mondadori di via Marghera a Milano, ha tirato fuori un’inedita aggressività, per non dire vena polemica, più rivolta verso se stesso che nei riguardi dell’allenatore Filippo Inzaghi.

El Shaarawy è stato onesto nell’ammettere candidamente che le tre esclusioni dalla formazione titolare, nelle ultime tre partite giocate dal Milan contro Empoli, Cesena e Chievo, sono state per scelta tecnica.

Ecco quali sono state le sue dichiarazioni anche un po’ colorite:

C’è un po’ di dispiacere per le ultime esclusioni, anche incazzatura. Sono state decisioni tecniche. Adesso sto bene, ma stavo bene anche nelle tre partite precedenti. Le ultime tre esclusioni sono state scelte tecniche, ora voglio tornare e dimostrare chi sono. C’è tanta concorrenza e l’unica cosa da fare è allenarmi come sto facendo. Il gol mi manca, non arriva da tanto tempo ma la cosa più importante dopo le tre esclusioni è fare bene per il Milan e per me stesso.

Stephan El Shaarawy non segna in campionato da quasi un anno e otto mesi: l’ultimo gol è stato siglato nel derby del 24 febbraio 2013.

Viste le condizioni non perfette di Jeremy Menez, il Faraone è pronto per giocare fin dall’inizio contro gli scaligeri.

La voglia c’è e la rabbia, che i tifosi rossoneri sperano sia positiva, pure.

Il rapporto con Inzaghi, comunque, resta sereno:

Ho la fiducia del mister, che me lo dice tutti i giorni, e quella della società e io cerco di essere sereno. Il mister mi ha detto che non devo dimostrare niente a nessuno. Lui sa quelle che sono le mie qualità e qual è il mio valore. Voglio fare quello che so fare, con serenità.

Stephan El Shaarawy, infine, ha anche espresso il desiderio di tornare a vestire la maglia della nazionale.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →