Roma, le condizioni di salute di Castan sono un giallo: rientro del difensore ancora lontano?

Soltanto una presenza quest’anno e poi di nuovo fermo ai box, la società non fa chiarezza sulle sue condizioni.

C’è una storia a Roma che preoccupa molto i tifosi giallorossi, è quella che riguarda le condizioni di salute di Leandro Castan. Il difensore brasiliano, punto fermo della scorsa stagione, quest’anno ha disputato un solo spezzone in partite ufficiali, non si hanno notizie a proposito del suo rientro e iniziano a circolare voci preoccupanti circa il suo stato di salute. Per cercare di far luce sulla vicenda è opportuno ripercorrere le tappe di questo sfortunato inizio di stagione, tutto è cominciato in estate, negli Stati Uniti, in occasione dell’amichevole tra la squadra di Garcia e l’Inter.

Lo scorso 2 agosto il brasiliano era regolarmente in campo, nel corso della partita però rimediò una contrattura del bicipite femorale destro che lo costrinse ad un periodo di stop forzato. Lo si rivede in campo il 19 agosto in occasione dell’amichevole all’Olimpico contro il Fenerbahce, parte dal primo minuto ma già all’11’ è costretto a lasciare il campo per un riacutizzarsi del problema muscolare, lo sostituisce Romagnoli. Inizia il campionato e Castan parte titolare in occasione della trasferta a Empoli, seconda giornata, a fine primo tempo dice di stare bene ma confessa di giocare con un po’ di paura. Nell’intervallo Garcia lo sostituisce con Astori, il francese spiegherà poi che si è trattato di una scelta precauzionale.

Alla vigilia dell’esordio in Champions League contro il CSKA Mosca però il club comunica l’insorgere di nuovi problemi fisici per il giocatore. In un comunicato datato 17 settembre la società comunica che Castan ha contratto una forte forma di otite e che osserverà alcuni giorni di riposo a casa. A questo punto il mistero si infittisce, si sa che il giocatore comincia una cura a causa di forti dolori al collo che gli causano vertigini e giramenti di testa, si parla di una sospetta labirintite, nel frattempo un virus intestinale contratto dai figli complica ulteriormente le cose. Terminano qui le notizie ufficiali sulle sue condizioni di salute.

Si pensava che la pausa per le nazionali avrebbe giocato in suo favore, ma contro il Chievo Castan non si è visto. Sembra poco probabile un rientro in occasione della sfida con la Sampdoria, alcune voci parlano che il suo completo recupero non si avrà prima della metà del prossimo mese. In città iniziano a circolare voci che lasciano pensare al peggio, voci che non riportiamo perché non è corretto speculare sulle condizioni di salute di una persona. Intanto l’unico filo, l’unico contatto tra Castan e il resto del mondo sono i social network, i suoi preferiti sono Twitter e Instagram, ma anche qui il brasiliano è criptico, parla poco di calcio e molto di Dio e del suo attaccamento per la famiglia. Tutti gli ultimi suoi messaggi sono un invito alla fede, cosa tra l’altro assolutamente normale per i brasiliani, ma che in questo caso non fanno altro che provocare ulteriore sgomento. A questo punto non resta che augurare un pronto recupero al giocatore, sperando che la Roma possa far luce su quello che sta diventando a tutti gli effetti un giallo.