Milan, Barbara Berlusconi presenta il progetto del nuovo stadio: 50 mila posti

L’amministratore delegato del Milan ha presentato alla Fondazione Fiera Milano il progetto del nuovo stadio rossonero “a basso impatto”

Il Milan cerca di siglare un’importante partnership con la Fondazione Fiera Milano per portare a termine il prestigioso progetto del nuovo stadio. Dopo aver inaugurato la nuova sede sociale con annesso museo, il club rossonero continua sulla via del rinnovamento, sotto l’egida dell’amministratore delegato Barbara Berlusconi, figlia del patron Silvio. Ai frequenti viaggi in Oriente alla ricerca di nuovi partner commerciali, l’ad rossonero affianca un grande lavoro di diplomazia per convincere principalmente la città di Milano della bontà dei nuovi progetti del Milan, che punta a rafforzare il proprio brand dentro e fuori i confini.

Come riporta oggi la ‘Gazzetta dello Sport’, l’obiettivo è quello di realizzare una sinergia tutta italiana con la Fondazione Fiera Milano: agli ex proprietari dei padiglioni della vecchia ‘Fiera Milano City’, Barbara Berlusconi ha esposto il progetto del nuovo stadio, che il Milan vorrebbe realizzare per abbandonare definitivamente San Siro. Qualche settimana fa, l’ad del ‘Diavolo’ ne ha parlato anche con il presidente nerazzurro Erick Thohir, sul quale eventualmente ricadrebbe poi l’intero progetto per la ristrutturazione e l’ammodernamento del Meazza.

Il Milan tiene aperta la possibilità di abbracciare il piano B – ossia la permanenza in un San Siro totalmente rinnovato – ma il sogno è quello di uno stadio tutto suo, come quello della Juventus. Il nodo principale, manco a dirlo, è economico: le casse del club non dispongono di risorse e da Fininvest non potranno arrivare nell’immediato ulteriori aiuti, visto che solo pochi mesi fa Silvio Berlusconi ha ripianato il rosso con un assegno di quelli importanti. Dopo aver sondato investitori stranieri, la società rossonera avrebbe ora ripiegato sulla soluzione tutta italiana, che coinvolgerebbe anche attività commerciali per un’area totale da 70 mila metri quadri. Il progetto è quello di uno stadio al massimo da 50 mila posti a basso impatto con acustica garantita da pannelli fotoassorbenti. Il nuovo stadio del Milan dovrà essere una bolgia, ma prima c’è da convincere la Fondazione Fiera Milano.