Nabilla Benattia: l’ex fiamma di M’Vila accusata di tentato omicidio

La sexy soubrette franco-svizzera avrebbe accoltellato il fidanzato Thomas Vergara dopo una lite furibonda

Nabilla Benattia, sexy star franco-svizzera è nei guai: la polizia l’ha posta agli arresti con l’accusa di tentato omicidio nei confronti del fidanzato “ufficiale” Thomas Vergara. Nel recente passato è stata avvistata allo stadio San Siro di Milano, dove ha assistito ad una gara dell’Inter, tra le cui fila gioca Yann M’Vila, centrocampista francese con il quale ha avuto una relazione. Le circostanze che hanno portato all’arresto della Benattia, sono ancora poco chiare, ma al momento non si esclude nulla, nemmeno il movente passionale.

L’arresto è avvenuto a Parigi nella notte tra giovedì e venerdì: secondo quanto riferisce la polizia francese, i vigili del fuoco sono stati chiamati da una camera d’albergo di Boulogne-Billancourt, sobborgo di Parigi. Nabilla avrebbe litigato in modo furente con il fidanzato Thomas Vergara, conosciuto durante un reality, ed ad avere la peggio è stato proprio il ragazzo che ha subito diverse coltellate al petto. Portato al Georges Pompidou Hospital di Parigi, il fidanzato della Benattia versa in gravi condizioni, ma non è in pericolo di vita.

Una volta portata in Questura, la star di origini algerine, si è difesa fornendo una versione tutta sua della vicenda: lei e il fidanzato sarebbero stati aggrediti da tre uomini e Thomas sarebbe rimasto ferito nella colluttazione nel tentativo di difenderla. Una versione che non ha convinto per nulla le autorità francesi, le cui indagini si sono basate anche sulle immagini riprese dalle telecamere dell’hotel, le quali confermerebbero l’ipotesi della lite tra la Benattia e Vergara. La gendarmeria ribadisce che “tutto lascia pensare che si tratti di una lite finita male e che le cose non siano andate, come sostiene invece Nabilla”. Il legale della reginetta dei reality non commenta e chiede il rispetto della privacy della propria assistita.

I Video di Calcioblog