Milan, Berlusconi ad El Shaarawy: “Tieni la testa abbassata quando tiri…”

La tredicesima visita stagionale di Berlusconi a Milanello.

Il derby contro l’Inter di domenica scorsa, terminato con il risultato finale di 1-1, ha lasciato il sapore amaro del rimpianto ai tifosi rossoneri, soprattutto dopo la traversa centrata in pieno da Stephan El Shaarawy ad un quarto d’ora dalla fine del match, un gol che avrebbe potuto regalare il derby al Milan e soprattutto una vittoria che ora sta mancando da troppo tempo.

Silvio Berlusconi, presidente onorario del Milan, oggi ha visitato la squadra per la tredicesima volta in questa stagione. Anche in questa occasione, Berlusconi ha preferito vedere il bicchiere mezzo pieno e, come ovvio che sia, non poteva rinunciare a dispensare ormai i suoi proverbiali consigli.

Berlusconi visita | Il consiglio ad El Shaarawy

Era ovvio che il numero 92 rossonero sarebbe stato uno dei destinatari dei consigli di Silvio Berlusconi. Il giovane attaccante italo-egiziano, che passo dopo passo sta cercando di riprendersi la leadership conquistata improvvisamente durante la stagione 2012-13, è ancora bruciato dall’errore nel derby e non vede l’ora di riscattarsi già nella prossima partita contro l’Udinese.

Di conseguenza, El Shaarawy farà sicuramente tesoro del prezioso consiglio di Silvio Berlusconi, riguardante la posizione della testa da tenere durante un tiro(!):

Tu, Stephan, ricordati di metterti più avanti con la testa così il tiro va più basso, il ciuffo riempilo di cose pesanti così ti viene normale abbassare la testa e il tiro va basso, se tiri su il corpo il tiro va alto.

Berlusconi visita | Le altre dichiarazioni

Come già scritto, il presidente del Milan si è mostrato soddisfatto di quanto visto nel derby, rivolgendo complimenti meritati a Michael Essien e a Jeremy Menez che ha ovviamente ricevuto elogi per il suo gesto tecnico che ha regalato il gol del momentaneo vantaggio ai rossoneri.

Per quanto riguarda l’allenatore del Milan, Filippo Inzaghi, Berlusconi, da adesso in poi, spera di vedere miglioramenti partita dopo partita. Anche in questo caso, non è mancato il consiglio, tutto sommato legittimo: far girare i giocatori in campo affinché nessuno si senta escluso.

Silvio Berlusconi, visto che in politica la situazione del suo partito Forza Italia non è tra le più rosee (il riferimento è alle elezioni regionali in Emilia-Romagna e Calabria), ha ribadito il proprio impegno a tempo (quasi) pieno per il Milan (“Sono tornato a fare il presidente e posso occuparmi di queste cose”) e si è mostrato soddisfatto anche per il bel clima che si è instaurato tra i giocatori.

Foto | © Getty Images

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →