Inter-Udinese 1-2 | Telecronache di Tramontana e Recalcati, radiocronaca Rai, interviste e statistiche – Video

La sconfitta dei nerazzurri commentata in diretta

di antonio

Seconda sconfitta consecutiva per l’Inter di Roberto Mancini. Cambia il manico, ma non cambia la sostanza per i nerazzurri che ora sono addirittura a cinque punti di distanza dal sesto posto. La società si aspettava un’inversione di tendenza rispetto al periodo mazzarriano, ma evidentemente i problemi principali sono da ricercare altrove e non solo in panchina. Stramaccioni si prende una bella rivincita contro la sua ex squadra e l’Udinese si porta a ridosso della posizioni “europee”. Al Meazza i friulani ribaltano il risultato con l reti di Bruno Fernandes e Thereau, dopo una prima frazione chiusa in vantaggio dai padroni di casa.

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CHRISTIAN RECALCATI

Era il confronto numero 83 tra Inter e Udinese in Serie A: 38 volte hanno vinto i nerazzurri, 20 i bianconeri. Un solo pareggio negli ultimi 13 incroci tra queste due squadre nella massima serie: lo 0-0 del marzo scorso. Friulani imbattuti nelle ultime quattro trasferte di campionato in casa dell’Inter (3V, 1N). L’Inter non vince da cinque turni in campionato (2N, 3P), tra gennaio e febbraio di quest’anno inanellò una striscia di cinque gare di fila senza successi. Inter sempre in gol nelle ultime otto gare casalinghe in Serie A. L’Udinese torna alla vittoria dopo cinque gare consecutive senza successi in questo campionato. Juan Jesus ha segnato contro l’Udinese il suo unico gol in Serie A – nel maggio 2013. Ancora a segno Cyril Théréau: ha firmato tre dei quattro gol dei bianconeri lontano dal Friuli in questo campionato.

La delusione di Mancini a fine partita:

“Sono molto arrabbiato per questo ko perché non c’è stata reazione. Non contano i moduli, ma la personalità e la voglia di vincere. Sono felice per quanto fatto vedere nel primo tempo, poi ci siamo slegati. Non so se è questione di paura, ma quando le cose non vanno bisogna compattarsi. Prima dell’intervallo abbiamo dominato e avremmo potuto chiudere con due gol di vantaggio. Una partita però è fatta di cose positive e negative e quando le cose girano male bisogna compattarsi ma dare tutto per 95 minuti. E’ questione di personalità e voglia di vincere. Anche a Roma abbiamo commesso degli errori, ma questa è la prima volta che ho visto la squadra esprimersi così bene come nel primo tempo. Nella ripresa ci siamo allungati, ma non è un problema fisico. Ci sono stati errori che intaccano una prova molto bella. Non ci abbattiamo. Se è possibile raggiungere il terzo posto lo sapremo alla fine”.

La soddisfazione di Stramaccioni:

“Era importante per noi vincere. Penso che globalmente abbiamo meritato la vittoria. Non ci aspettavamo la posizione di Kovacic tra le linee: avevamo preparato tutt’altra partita. Il compito di un allenatore è sapersi riorganizzare: una volta rientrati in campo, ho cambiato la posizione di Allan. Siamo finalmente diventati aggressivi, la nostra mentalità dev’esser sempree questa, dobbiamo ricominciare a fare quello che sappiamo. Per 90′ siamo stati nemici. Così come sono felice per noi, mi dispiace per l’Inter: auguro ai giocatori nerazzurri di vincerle tutte a partire dalla prossima. Io credo che un presidente abbia il diritto di apportare tutte le modifiche che reputa opportune. È normale che le cose possano cambiare da un anno all’altro. Le persone che sono qui le porterò per sempre nel cuore. Io sono un ragazzo semplice, vengo dal nulla e non dimentico. Forse era meglio battere il Milan”.

INTER-UDINESE 1-2 (1-0) | Tabellino

INTER (4-3-3): Handanovic 5.5; Nagatomo 5, Ranocchia 5.5, Juan Jesus 5.5, Dodo’ 5.5 (45’st Bonazzoli 5.5); Guarin 6, Medel 5 (45’st D’Ambrosio sv), Kuzmanovic 5; Palacio 5, Icardi 6.5 (22’st Osvaldo 5), Kovacic 5.5. In panchina: Carrizo, Berni, Andreolli, Campagnaro, Vidic, Obi, Mbaye, Krhin, M’Vila. Allenatore: Mancini
UDINESE (3-5-1-1): Karnezis 6; Heurtaux 6.5, Danilo 6.5, Piris 6.5; Widmer 6.5, Badu 6, Guilherme 5.5, Allan 6.5 (36’st Pinzi 5.5), Pasquale 5.5; Bruno Fernandes 6.5; Di Natale 5.5 (19’st Thereau 6.5). In panchina: Brkic, Scuffet, Wague, Belmonte, Bubnjic, Hallberg, Kone, Gabriel Silva, Geijo, Evangelista. Allenatore: Stramaccioni
ARBITRO: Gervasoni di Mantova
RETI: 44’pt Icardi, 15’st Bruno Fernandes, 26’st Thereau
NOTE: serata fredda, terreno in discrete condizioni. Spettatori: 35 mila circa. Ammoniti: Dodo’, Pinzi, Bonazzoli. Angoli: 8-4 per l’Udinese. Recupero: 1′, 4′.

Inter-Udinese 1-2 | Le Foto


Inter-Udinese 1-2 | Le Foto
Inter-Udinese 1-2 | Le Foto
Inter-Udinese 1-2 | Le Foto
Inter-Udinese 1-2 | Le Foto
Inter-Udinese 1-2 | Le Foto
Inter-Udinese 1-2 | Le Foto
Inter-Udinese 1-2 | Le Foto
Inter-Udinese 1-2 | Le Foto
Inter-Udinese 1-2 | Le Foto

tram

I Video di Blogo

Cristiano Ronaldo live su Instagram: “Quel signore dall’Italia che dice bugie…”