Napoli, De Laurentiis: “Lo scudetto? Prima o poi lo vinceremo”

Il presidente del Napoli, intervistato da Radio Kiss Kiss.

La Supercoppa Italiana, il terzo titolo del Napoli targato Aurelio De Laurentiis, non poteva arrivare in un momento più giusto per la squadra allenata da Rafa Benitez. Le ambizioni iniziali del Napoli, infatti, hanno subito una drastica ridimensione fin da subito, soprattutto a causa dell’eliminazione dai preliminari di Champions League.

Per quanto riguarda la lotta scudetto, poi, in questa prima parte di stagione, il Napoli non è riuscito a tenere il passo di Juventus e Roma: il terzo posto, quindi, è diventato l’obiettivo minimo.

Il Napoli ha affrontato la Juventus quasi da outsider, strappando ai bianconeri un trofeo praticamente insperato. Il titolo di Supercampioni, quindi, ha ridato all’ambiente partenopeo il giusto entusiasmo per guardare con fiducia al futuro, con il presidente Aurelio De Laurentiis che è ritornato anche a pronunciare la parola scudetto.

Napoli | Le dichiarazioni di Aurelio De Laurentiis

Intervistato da Radio Kiss Kiss, il patron del club partenopeo ha assicurato un intervento consistente sul mercato. Con il colpo Manolo Gabbiadini praticamente già assicurato, De Laurentiis ha promesso una squadra che, in un futuro molto vicino ma con regole ben precise, può puntare allo scudetto in modo molto più deciso rispetto a quanto visto quest’anno:

Al di là del fantomatico scudetto, che prima o poi vinceremo, dobbiamo attrezzarci per mettere a punto un sistema di competitività. Quando ci riusciremo per i nostri avversari non ce ne sarà.

De Laurentiis ha dichiarato che Gabbiadini, per il quale il presidente napoletano ha speso parole forti di stima pur non avendo ancora firmato il contratto (“Gabbiadini è un bergamasco, loro sono delle persone molto forti ed hanno un senso dell’eticità incredibile”) non sarà l’unico arrivo del calciomercato invernale.

Il presidente ha anche lanciato un’iniziativa che possa coinvolgere i tifosi e le loro idee per rendere il Napoli competitivo e all’altezza di lottare con i top-club europei:

Farò una richiesta ai tifosi, dovranno scegliersi dei rappresentanti, voglio una tavola rotonda con loro. Trenta persone per comprendere in che modo possiamo creare quel balance per renderci competitivi con i club che hanno fatturati molto più importanti del nostro. Dobbiamo avere una forza economica a prescindere dalla partecipazione in Champions, dovremo trovare una strada comune.

Il 2014 è stato un anno positivo per De Laurentiis che ha dedicato nuovamente il successo in Coppa Italia a Ciro Esposito, il tifoso ucciso a Roma prima della finale con la Fiorentina, il 3 maggio scorso.

Tornando al precitato “sistema di competitività”, infine, il presidente ha anche lanciato un appello a Platini:

Prego vivamente Platini affinchè chiarisca il concetto sul fair play finanziario, anche i tifosi hanno il diritto di comprenderlo e recepirlo.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

Ultime notizie su Calciomercato Napoli

Tutto su Calciomercato Napoli →