Fiorentina, dilemma portiere: tribuna per Neto, se non rinnova spazio a Tatarusanu

Ad inizio anno il portiere brasiliano proverà a trovare l’accordo con il club viola, il romeno Tatarusanu pronto a prendersi la maglia da titolare.

Il caso Neto non lascia dormire sonni tranquilli a Vincenzo Montella e alla Fiorentina, nelle prossime settimane la società deve incontrare il portiere brasiliano per provare a convincerlo a rinnovare. La storia è ormai nota, il suo contratto scade a giugno 2015, questo significa che da febbraio il portiere sarà libero di cercare una nuova squadra per la prossima stagione. Le offerte non mancano, c’è un forte interessamento della Roma, si era parlato anche di Juventus, ma lo stesso estremo difensore ha assicurato che non sceglierebbe mai i colori bianconeri, e poi c’è il Liverpool. Chiunque riuscirà a convincerlo farà un affare: stiamo parlando di un portiere nel giro della nazionale brasiliana, classe 1989 che in questi anni a Firenze ha dimostrato tutto il suo valore.

Attualmente guadagna poco meno di 700 mila euro, per rinnovare vorrebbe almeno un milione più bonus, cifra che per il momento il club viola non sembra essere in grado di potergli assicurare. Il problema principale della Fiorentina, come sottolineato dallo stesso Della Valle a fine anno, è l’ampiezza della rosa: al momento sul libro paga della società ci sono ben 34 calciatori, troppi, che hanno fatto impennare il monte ingaggi. Il destino di Neto passa dunque anche dalle operazioni di mercato del prossimo mese, Pradé deve sfoltire il gruppo provando a piazzare gente poco funzionale al progetto come El Hamdaoui, Lazzari e Iakovenko. Soltanto così si potranno trovare i soldi per trattenere il brasiliano. Alla finestra resta la Roma che però preferirebbe acquistarlo da svincolato in modo da poter spingere sull’ingaggio e vincere così la concorrenza di altri club, soprattutto stranieri.

La situazione preoccupa la Fiorentina che però non è disposta a fare follie per trattenerlo. Neto vuole restare in viola e l’affetto è reciproco, ma la situazione economica è quella che è e quindi bisogna iniziare a pensare ad un piano d’emergenza. In realtà l’alternativa è già pronta e si chiama Ciprian Tatarusanu, portiere titolare della nazionale romena, arrivato quest’estate dalla Steaua Bucarest. Titolare in Europa League, il romeno ha già dimostrato di essere più di un semplice numero 12, ma questo lo si sapeva già quest’estate quando si era capito subito che la società toscana era riuscita a piazzare un vero e proprio colpo di mercato.

Neto incontrerà la dirigenza viola nei primi giorni del 2015 e si proverà a trovare un accordo. Se non dovesse arrivare la tanto attesa fumata bianca allora le strade potrebbero dividersi. Il portiere potrebbe partire già a gennaio ma la Fiorentina pretenderà un conguaglio, se non si troverà l’acquirente allora ecco che per il brasiliano si potrebbero spalancare le porte della tribuna fino a fine campionato. Tatarusanu vedrà così ripagata la sua pazienza e diventerà titolare anche in campionato, dopo aver dimostrato essere all’altezza del ruolo in Europa.

I Video di Calcioblog