Oltre a Mutu la Fiorentina pensa a David Villa

Calciomercato Fiorentina: i viola daranno una chance a Mutu, ma pensano anche a David Villa per rinforzare l’attacco fino al termine della stagione

La Fiorentina sta guardando in tutte le direzioni per cercare di accontentare Vincenzo Montella, costantemente a corto di attaccanti in questa stagione. Il grande assente è ovviamente Pepito Rossi, infortunatosi per l’ennesima volta al ginocchio destro durante il ritiro estivo, il cui rientro – salvo imprevisti – è stato programmato per metà marzo. Dopo di lui si sono fatti male anche Bernardeschi (atteso per aprile), Babacar (per gennaio) ed a più riprese anche Mario Gomez, costretto a saltare complessivamente 8 partite in ordine sparso.

Non hanno aiutato neanche le condizioni precarie di Marko Marin, reduce a sua volta da un infortunio già quest’estate quando è arrivato a Firenze e mai vicino ad una condizione fisica ideale secondo il parere di Montella. Con pochi fondi a disposizione, che non arriveranno in maniera consistente dalle cessioni di El Hamdaoui ed Ilicic, la Fiorentina ha iniziato a lavorare di fantasia. Per questo motivo ha anche deciso di concedere all’ex Adrian Mutu – svincolato da settembre dopo una breve parentesi al Petrolul Ploiești in Romania – l’opportunità di allenarsi agli ordini di Montella con l’obiettivo di capire se ci sono i margini per tesserarlo nuovamente nonostante i 35 anni di età.

L’altra idea porta il nome di David Villa. Lo spagnolo lo scorso giugno ha rescisso il contratto che lo legava ancora per due anni all’Atletico Madrid – con il quale ha vinto il campionato ed è arrivato in finale di Champions l’anno passato – per firmare un nuovo accordo con il New York City football club, neonata franchigia della MLS americana la cui azionista di maggioranza è la City Football Group, una holding a sua volta controllata dalla Abu Dhabi United Group che fa capo allo sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan, ovvero il proprietario del Manchester City e dell’Al-Jazira Club.

In attesa dell’inizio della MLS – in programma a marzo – la City Football Group ha deciso di mandare David Villa in prestito in Australia al Melbourne City FC, altra società che neanche a dirlo è di proprietà della stessa holding e quindi di Zayed Al Nahyan. Il campionato australiano per El Guaje dovrebbe rappresentare solo una breve parentesi per non perdere il ritmo partita in vista del trasferimento definitivo a New York, ed proprio in questo programma già stilato che la Fiorentina spera di inserirsi prima del suo viaggio alla volta della Grande Mela.

I viola vorrebbero infatti tesserare Villa per i prossimi tre mesi, ovvero fino all’inizio di marzo quando Giuseppe Rossi dovrebbe iniziare a tornare a disposizione, quasi in contemporanea con l’esordio in MLS del New York City in programma per l’otto marzo prossimo. La proposta potrebbe rivelarsi allettante perché Villa avrebbe la possibilità di giocare in un campionato certamente più competitivo di quello australiano, arrivando più in forma all’esperienza americana.

Un’idea sicuramente cervellotica, ma anche astuta da parte della Fiorentina che spera di incontrare la disponibilità della City Football Group e soprattutto di David Villa, magari ancora desideroso di vivere anche solo per poco un’esperienza nel campionato di Serie A.

I Video di Calcioblog