Balotelli in tribuna: rottura definitiva col Liverpool?

Dopo i 7 minuti contro lo Swansea, Mario Balotelli va in tribuna contro il Leicester: nessuna motivazione ufficiale, cessione più vicina

Mario Balotelli è vicino alla rottura definitiva con il Liverpool. Ne sono convinti in Inghilterra, che non credono tantissimo alla motivazione ufficiale della tribuna di oggi contro il Leicester: dopo aver giocato solo 7 minuti contro lo Swansea, ‘Supermario’ è stato spedito in tribuna da Brendan Rodgers per la gara di oggi contro il Leicester. Secondo alcune indiscrezioni, l’ex Inter, Milan e Manchester City sarebbe stato tenuto a riposo per un infortunio dell’ultim’ora, ma è una motivazione non confermata ufficialmente dalla dirigenza del Liverpool.

I tabloid hanno cominciato a malignare e non è da escludere che alla comunicazione dell’ennesima panchina, Balotelli abbia preferito di andare direttamente in tribuna. Il risultato finale ha poi dato torto al manager Brendan Rodgers: il Liverpool, in doppio vantaggio con due reti di Gerrard entrambe su rigore, si è fatto rimontare dal Leicester fanalino di coda, al termine di un secondo tempo a dir poco disastroso. Le giocate di Balotelli magari sarebbero state utili per provare a portare a casa il risultato pieno, ma a quanto pare ormai si è prossimi alla rottura definitiva.

Mino Raiola, agente di ‘Supermario’, starebbe già lavorando alla cessione. L’ipotesi più gradita sarebbe quella dell’Inter, ma nonostante i contatti telefonici tra il calciatore e Roberto Mancini, non ci sarebbero né le condizioni economiche né quelle ambientali per un ritorno in nerazzurro. Nella giornata di ieri sono circolate indiscrezioni in merito ad un possibile trasferimento al Napoli per sei mesi, mentre non è credibile, al momento, la soluzione Sampdoria, prospettata nelle scorse settimane dal patron blucerchiato Massimo Ferrero. Il rischio, in alternativa, è quello di rimanere fino a fine stagione da separato in casa al Liverpool: quanto sono lontani i cori e gli striscioni dei tifosi che lo accolsero ad Anfield come un eroe la scorsa estate…