Podolski all’Inter, Wenger ammette: “Ora offerta seria”

Il manager dell’Arsenal apre alla cessione di Podolski dopo aver bollato come “poco seria” la prima proposta nerazzurra

Dopo un paio di giorni di stallo sembra essersi riaperta la pista che porta Lukas Podolski all’Inter. Lo ammette lo stesso Arsene Wenger, manager dell’Arsenal, oggi sconfitto dal Southampton di Pellè. Podolski non ha preso parte alla trasferta dei ‘Gunners’ e il suo addio al club londinese sembra ormai imminente. Nei giorni scorsi, lo stesso Wenger aveva bollato come “non seria” la prima proposta nerazzurra, che pare avesse chiesto il giocatore in prestito sesso, oppure in prestito con diritto di riscatto pagabile in più anni. Nelle ultime ore, il diesse Piero Ausilio avrebbe migliorato l’offerta e la chiusura dell’affare potrebbe essere dietro l’angolo.

“La prima proposta era una farsa – dice Wenger – , poi sono tornati un po’ più seri, vediamo cosa accade ora. Cessione inevitabile? Nel calciomercato nulla è inevitabile, difficile capire che succederà: vedremo più avanti”.

Manca poco dunque allo sbarco in Italia del centravanti campione del Mondo 2014 con la Germania? Meglio non affrettare i tempi, secondo l’Arsenal, anche se è indubbio che siano stati fatti importanti passi avanti. Ufficialmente, Podolski è stato oggi fuori per infortunio, ipotesi alla quale la stampa britannica non ha creduto molto, fino a quando lo stesso calciatore dei ‘Gunners’ non ha confermato i problemi fisici. Secondo la ‘Gazzetta dello Sport’, il prestito di Podolski sarà alla fine oneroso, ma sulle cifre ancora si balla.

In alternativa, a Roberto Mancini piace sempre Xherdan Shaqiri, fantasista del Bayern Monaco per il quale sarebbe stata fatta una prima offerta: prestito con obbligo di riscatto fissato tra i 15 e i 16 milioni pagabili in più anni. Sullo svizzero c’è anche la Juventus, che rispetto ai nerazzurri può disporre di risorse finanziarie superiori, ma non è detto che alla fine la formula proposta da Ausilio si riveli quella giusta. Attenzione anche a Mario Balotelli, che avrebbe avuto contatti diretti con Roberto Mancini e che oggi è stato lasciato in tribuna da Brendan Rodgers: la rottura definitiva con il Liverpool è dietro l’angolo.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Calciomercato Inter

Tutto su Calciomercato Inter →