Milan: Inzaghi perde altri due pezzi

Piove sul bagnato in casa rossonera: il Milan dovrà affrontare la Lazio in Coppa Italia senza diversi infortunati, inclusi Bonaventura ed El Shaarawy

Momento nero per il Milan di Filippo Inzaghi: il tecnico rossonero, già sulla graticola dopo la sconfitta rimediata ieri sera all’Olimpico contro la Lazio, perde altri due pezzi in vista della gara di martedì sera di Coppa Italia, sempre contro i biancocelesti. Dopo l’arrabbiatura dell’amministratore delegato Adriano Galliani, la squadra si è ritrovata stamane a Milanello per preparare la prossima partita di Tim Cup, che potrebbe essere decisiva per il futuro della panchina. Ebbene, con un comunicato ufficiale apparso nel pomeriggio sul sito rossonero, il ‘Diavolo’ fa sapere a stampa e tifosi che due calciatori non saranno della prossima partita.

“AC Milan comunica che nel corso della partita di ieri Giacomo Bonaventura ha riportato un trauma di primo grado all’articolazione della clavicola sinistra che verrà rivalutata nei prossimi giorni. Stephan El Shaarawy, invece, ha subito un trauma contusivo al piede destro e domani effettuerà ulteriori approfondimenti diagnostici e visita specialistica”.

Due altre tegole per Filippo Inzaghi, che in vista della gara di Coppa Italia contro la Lazio riavrà a disposizione il difensore Adil Rami, ma dovrà rinunciare, oltre a Bonaventura ed El Shaarawy, anche a De Sciglio, Bonera, Zapata e De Jong, oltre a Honda in Coppa d’Asia. Formazione, dunque, in alto mare, ma ciò che preoccupa è anche la fragilità mentale di una squadra che alla prima difficoltà di scioglie come neve al sole. A tal proposito, l’ad Galliani, che avrebbe avuto nel pomeriggio un lungo colloquio telefonico con il patron Silvio Berlusconi, oggi è rimasto assieme alla squadra e questa sera sarà a cena con i giocatori e l’allenatore.

Tornando alla gara di Coppa Italia, contro la Lazio, viste le numerose assenze, potrebbe toccare alla stellina Hachim Mastour, che in questi giorni è stato accostato al Real Madrid. Le ‘Merengues’ sarebbero pronte a fare follie per avere un giovane dal futuro assicurato, dopo aver preso già Odegaard e Lucas Silva, ma difficilmente la dirigenza rossonera si lascerà scappare il proprio gioiello, che è già stato messo sotto contratto come “professionista” fino al 2017.

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →