Galliani citofona a Destro “come un testimone di Geova” e si scatena l’ironia del web – Foto

Il dirigente del Milan preso di mira dalla rete dopo la visita a casa Destro

di antonio

La trattativa per portare Mattia Destro al Milan, condotta personalmente da Adriano Galliani, ha suscitato una certa dose di ironia sul web e soprattutto sui social network. L’amministratore delegato milanista si è recato a casa dell’ex attaccante della Roma per convincerlo a venire al Milan, ma la scenetta che lo ha visto citofonare come un passante qualsiasi all’abitazione di Destro non poteva passare inosservata. Sulla rete si sono scatenati i fotomontaggi che ritraggono il dirigente rossonero in diverse vesti, ma la più gettonata è quella dell’anonimo amico di Gigi che suona al campanello anche per mangiare la… Cremeria.

Galliani citofona a Destro: l’ironia del web – Foto

In una delle foto più originali Adriano Galliani prende il posto di Oronzo Canà mentre abbraccia il famosissimo Aristoteles, calciatore brasiliano che nel film “L’allenatore nel pallone” ha fatto la fortuna della fantomatica Longobarda. Qualcuno paragona Galliani ad un testimone di Geova un po’ rompiscatole mentre citofona ad un appartamento a caso. Già, perché come se non bastasse, Galliani nella realtà non riesce a comporre il numero giusto del citofono di Mattia Destro, e smanetta impacciato davanti ai giornalisti (video in alto).

Qualcun altro si chiede, più seriamente, se la visita di Galliani sia da annoverare nella categoria “mossa da grande dirigente” o in quella “figuraccia”. “Però Galliani non merita di essere delegittimato per il suo viaggio a Roma, valigetta in pelle compresa. Il suo è un atto di grande realismo, umiltà e pragmatismo“, scrive Giovanni Capuano su Panorama. Il Milan non ha più l’appeal di un tempo, quando i calciatori no si facevano pregare per indossare la maglia rossonera. Per questo motivo bene ha fatto Galliani a capire il momento di una società che deve ripartire anche con gesti da “provinciale”.