Piazza di Spagna, caos tra tifosi del Feyenoord e polizia - Scontri e arresti [Video e Foto] - Marino: "Indignato"

A Roma ancora disordini in centro tra hooligans olandesi e polizia

Scontri tra tifosi Feyenoord e polizia - Foto


AGGIORNAMENTO ORE 18.00 - Il sindaco di Roma Ignazio Marino ha commentato duramente i fatti accaduti in centro, ecco i suoi tweet

Ore turbolente prima di Roma-Feyenoord nella capitale. Ieri decine di tifosi olandesi hanno provocato disordini a Campo de' Fiori, in pieno centro, e la polizia ha dovuto effettuare diverse cariche. Oggi il campo di battaglia si è spostato in Piazza di Spagna, un altro luogo storico della città eterna, con scene di guerriglia urbana. I tifosi olandesi hanno preso di mira anche la Barcaccia, famoso monumento della piazza, tirando bottiglie e fumogeni. Molti i tifosi sono ubriachi nonostante l'ordinanza che prevede il divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Gli hooligans hanno dato vita a un lancio di fumogeni e di bombe carta. I sostenitori sono stati portati dalle forze dell’ordine nei pressi di piazza del Popolo e ora cominciano a salire a bordo di alcuni autobus per il trasferimento allo stadio. Sono circa 6000 i tifosi giunti a Roma dall’Olanda per seguire la partita di Europa League, prevista per le 19, ma 500 sono senza biglietto. L'ambasciata olandese plaude all'organizzazione italiana, ecco le parole di Aart Heering, addetto stampa:

"Si è trattato di un gruppo che potremmo definire «i Black block della tifoseria», che si sono «ubriacati in modo vergognoso ed hanno avuto un comportamento disdicevole», ma la polizia italiana ha saputo gestire la situazione e noi ci fidiamo delle autorità italiane".

In realtà sorgono dubbi sull'efficacia delle direttive emanate per arginare i violenti e ci si chiede perché la stragrande maggioranza della tifoseria si è potuta ritrovare a Piazza di Spagna. Circa 1.300 uomini delle forze dell’ordine saranno impiegati allo stadio Olimpico e nei dintorni per garantire la sicurezza durante la partita di Europa League. Il Feyenoord, intanto, con un comunicato si scaglia contro la polizia e il club giallorosso:

"Siamo sorpresi dalle decisioni della questura di Roma. Siamo rimasti spiacevolmente sorpresi dalla decisione unilaterale della polizia di cambiare le disposizioni concordate per i nostri tifosi. Mercoledì ci è stato comunicato che i nostri sostenitori in possesso di regolare biglietto si dovevano ritrovare in un punto di ritrovo per raggiungere lo stadio a bordo di navette e non più all'interno dello stesso impianto, come precedentemente deciso in piena intesa con le forze dell'ordine. La comunicazione da parte della polizia è particolarmente inaspettata, perché il Feyenoord ha iniziato a preparare con cura questa gara dall'inizio di gennaio e gli accordi presi con la Roma e la questura sono stati confermati per iscritto. Il Feyenoord ha violentemente protestato contro questa decisione improvvisa e dichiara che i sostenitori del club sono già ampiamente informati del programma precedentemente stabilito. La polizia sostiene tuttavia la sua decisione, senza darci altre scelte. Le autorità hanno deciso lo scorso giovedì la vendita libera dei tagliandi per il match, anche per il settore ospiti. Il Feyenoord, invece, è stato costretto a vendere i biglietti diverso tempo fa. Inoltre, il club dall'inizio delle consultazioni con As Roma e le autorità ha esortato a vendere la piena capacità del settore per i tifosi in trasferta. Ci sono stati messi a disposizione solo 5.000 posti, mentre quello spicchio di stadio Olimpico ha una capienza di circa 5.800 posti".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail