Verona-Roma 1-1 | Telecronaca di Zampa e radiocronaca di Cucchi, interviste e statistiche - Video

Il pareggio dei giallorossi commentato in diretta

Verona-Roma 1-1 (Totti, aut. Keita) | Foto


Serie A 2014-2015, Verona-Roma 1-1 (Totti, aut. Keita)
Serie A 2014-2015, Verona-Roma 1-1 (Totti, aut. Keita)
Serie A 2014-2015, Verona-Roma 1-1 (Totti, aut. Keita)
Serie A 2014-2015, Verona-Roma 1-1 (Totti, aut. Keita)
Serie A 2014-2015, Verona-Roma 1-1 (Totti, aut. Keita)
Serie A 2014-2015, Verona-Roma 1-1 (Totti, aut. Keita)
Serie A 2014-2015, Verona-Roma 1-1 (Totti, aut. Keita)
Serie A 2014-2015, Verona-Roma 1-1 (Totti, aut. Keita)
Serie A 2014-2015, Verona-Roma 1-1 (Totti, aut. Keita)
Serie A 2014-2015, Verona-Roma 1-1 (Totti, aut. Keita)

La Roma è diventata la squadra X del campionato. I giallorossi, sul campo dell'Hellas Verona, raccolgono l'ennesimo pareggio della stagione e vedono assottigliarsi le possibilità di recupero nei confronti della Juventus che ora è a +9 sulla squadra di Garcia. Il confronto diretto del prossimo turno (si giocherà lunedì), proprio contro i bianconeri, pone la Roma di fronte ad un bivio importante: una vittoria rimetterebbe in gioco il destino dello scudetto (ma la Juventus rimarrebbe davanti a +6, con un margine piuttosto cospicuo) , una sconfitta significherebbe già fine del campionato, mentre un eventuale pareggio andrebbe benissimo solo ai bianconeri.

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CARLO ZAMPA

Numeri e curiosità - Salgono a 52 le sfide in Serie A tra Verona e Roma: solo nove successi per i gialloblu, 26 le vittorie giallorosse. Il Verona non batte i giallorossi in campionato dall’ottobre 1996: tre pareggi e otto sconfitte nelle successive gare. Roma sempre a segno negli ultimi 16 incroci di campionato con l’Hellas. Il Verona era reduce da tre sconfitte consecutive. La Roma è imbattuta da 14 giornate di Serie A ma ha pareggiato sei delle ultime sette partite. La Roma è la squadra che in questa Serie A ha subito meno gol nei secondi tempi, cinque.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Le impressioni di Mandorlini nel post gara:

"Oggi era una partita difficile, combattuta, che arrivava in un momento delicato. Loro sono una grande squadra, ma in questo momento non sono al massimo. E’ un punto molto importante per noi. Pensavo solo alla partita, so che queste sono voci che possono circolare quando le cose non vanno. Purtroppo ultimamente pur giocando bene non riuscivamo a far punti e questo ha un po’ scoraggiato i ragazzi, ma io ho gran fiducia in loro. Non so se perdendo oggi sarei stato mandato via, ho un gran rapporto con questa società e spero di continuare”.

Le parole di Garcia a fine partita:

"Nel primo tempo la Roma ha giocato bene e nel primo tempo i nostri avversari con mezza occasione hanno fatto gol. Come si dice da voi, ci manca sempre uno per fare 31, con questo gol, e quella traversa di Ljajic nel primo tempo, si poteva chiudere la gara. Abbiamo giocato tre giorni fa, è anche normale nell'ultimo quarto d'ora sentirsi stanchi. A Doumbia ho chiesto di rimanere davanti e sfruttare i palloni in area - spiega il tecnico - è entrato per dare una posizione in più in attacco quando il capitano era stanco e non ha avuto niente da mettere sotto i denti. Quando giochiamo in velocità, con il palleggio veloce possiamo mettere in difficoltà tutte le squadre. Nel secondo tempo abbiamo fatto più errori: anche con due giocatori freschi, siamo mancati di lucidità, sbagliando l'ultimo passaggio. Abbiamo pagato la gara di Coppa, ma dobbiamo trovare più continuità. Roma troppo spesso rimontata? Da gennaio è capitato solamente tre volte, la maggior parte delle volte eravamo sotto, anche all'intervallo, e dovevamo preoccuparci di rimontare noi".

VERONA-ROMA 1-1 (1-1) | Tabellino


MARCATORI Totti (R) al 26', Jankovic (V) al 38' p.t.
VERONA (4-3-3) Benussi; Pisano, Moras, Marques, Brivio; Ionita (dal 24' s.t. Obbadi), Tachtsidis, Halfredsson; Gomez (dal 38' s.t. Christodoulopoulos), Toni, Jankovic (dal 24' s.t. Greco) (Gollini, Sorensen, Lopez, Saviola, Marques, Campanharo, Agostini, Fernandinho, Martic). All. Mandorlini.
ROMA (4-3-3) De Sanctis; Florenzi (dal 40' p.t. Torosidis), Manolas, Astori, Cole; Pjanic (dal 37' s.t. Verde), Keita, Nainggolan; Ljajic, Totti (dal 21' s.t. Doumbia), Gervinho (Curci, Skorupski, Yanga-Mbiwa, De Rossi, Holebas, Paredes, Spolli, Uçan, Sanabria). All. Garcia.
ARBITRO Gervasoni di Mantova.
NOTE spettatori 17.953, incasso 304.634,91. Ammoniti: Jankovic, Manolas e Nainggolan per gioco scorretto, Cole e Gomez per comportamento non regolamentare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail