Fiorentina, Neto torna titolare da separato in casa

I problemi fisici di Tatarusanu restituiscono il posto da titolare al brasiliano. Beffa per la società viola?

Beffa o segno del destino, la notizia è che nella Fiorentina giovedì sera torna titolare Neto. Il portiere brasiliano, lasciato ai margini della rosa dopo aver rifiutato il rinnovo di contratto ed essersi di fatto accordato per il passaggio alla Juventus nella prossima stagione, difenderà i pali della squadra viola nel match contro il Tottenham, valido per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League.

Non si tratta di un ravvedimento della società né di un'apertura da parte di Vincenzo Montella, ma di una mera necessità. Infatti Neto tornerà in campo per sostituire colui che in queste settimane ha preso il suo posto: Tatarusanu è alle prese con un problema alla schiena che dopo la gara con il Torino si è riacutizzato. Così, in seguito agli approfondimenti e alla consulenza neuroradiologica, sono stati programmati per il portiere romeno dieci giorni di riposo con le cure del caso e successiva rivalutazione.

Nella lista Uefa non compare il terzo portiere, Antonio Rosati, tornato a Firenze a gennaio scorso, mentre è presente il classe 1995 Lezzerini, considerato però troppo acerbo per debuttare in una gara di tale importanza.

E così a difendere la porta della Fiorentina sarà Neto, col futuro da juventino già scritto (anche se ieri vi abbiamo raccontato come l'accordo non si sia ancora concretizzato).

Interessante sarà capire quale sarà l'accoglienza riservata al portiere brasiliano, che nelle ultime settimane ha vissuto nella condizione di separato in casa. L’ultima gara giocata da Neto è quella del 21 dicembre scorso in campionato con l’Empoli.

neto fiorentina 2015

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail