Parma, Manenti: "In caso di offerta potrei vendere"

Altro giro altre dichiarazioni di Giampietro Manenti, presidente del Parma. Mentre le istituzioni sportive e il Comune lavorano per traghettare la società verso un fallimento pilotato, l’attuale patron continua a fare promesse, ma la novità di oggi è l’apertura alla cessione. Dopo aver rilevato il Parma con un euro, l’imprenditore che opera principalmente in Slovenia, è disposto a vendere quelle che ormai sono sole le macerie di una società gloriosa solo nel nome. Nonostante il sindaco Federico Pizzarotti stia facendo il massimo, in ogni caso, è praticamente impossibile che ci sia il quarto cambio di proprietà nel giro di due mesi, quindi il fallimento rimane la soluzione più probabile.

"Manenti non si rende conto e il fermo amministrativo alla sua auto per le multe la dice lunga sul personaggio"
, ha dichiarato nelle ultime ore il sindaco di Parma, Pizzarotti. Dopo l’incontro dei giorni scorsi con il primo cittadino, Manenti era ripartito con il solito refrain: “Tempo un paio di giorni e arrivano i soldi, ho un piano”. Un’uscita sostanzialmente corretta oggi, quando il presidente dei ducali è stato intercettato dai microfoni di Stadio Sprint (Rai 2) a Milano.

"Abbiamo tre opzioni: vendere - dice - , portare i libri in tribunale o presentare il piano di rientro in Procura. Vendere? Sì, se qualcuno si fa avanti con un'offerta."

Parma FC Press Conference

Morale della favola: nonostante la situazione sia drammatica e le sue mosse abbiano contribuito a peggiorarla promettendo soldi che non sono mai arrivati, Giampietro Manenti potrebbe addirittura guadagnarci vendendo la società rilevata con un solo euro. Si tratterebbe di una mossa che andrebbe a peggiorare la nomea che Manenti si è “guadagnato” prima ancora che nelle grigie vicende del Parma, già quando promise tanti soldi per risanare la situazione del Brescia lo scorso anno. L’impressione è che, in un modo o nell’altro, il presidente del Parma uscirà di scena e non sarà ricordato praticamente da nessuno, se non per il record di promesse mai mantenute nel giro di pochi giorni. Il club gialloblu è destinato a fallire e la Lega Calcio ha già preannunciato che non ci saranno aiuti particolari, nonostante la gravità della situazione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail