Touré fermato a 200 Km/h: dovrà presentarsi in tribunale

Yaya Touré, centrocampista del Manchester City vicino al trasferimento all’Inter, è stato fermato dalla polizia mercoledì sera

Yaya Touré, 32enne centrocampista del Manchester United vicino al trasferimento all’Inter di Roberto Mancini, dovrà presentarsi presto in tribunale. Mercoledì sera, infatti, è stato fermato mentre era alla guida della sua Porsche 911 e sfrecciava a 124 miglia orarie (200 km/h) su un’autostrada di Manchester. La notizia è riportata dall’edizione odierna del ‘Sun’, secondo cui ora il centrocampista ivoriano rischia di vedersi ritirare la patente, ma questo lo deciderà il giudice.

Touré è un vero e proprio appassionato di auto di lusso, tanto da avere nel suo garage, oltre alla Porsche, anche una Mercedes Brabus, una Porsche Cayenne e una Bentley GT. Una volta fermato dagli agenti della polizia per eccesso di velocità, il calciatore avrebbe dichiarato quanto segue:

“Non vi preoccupate, qualcuno del club risolverà la questione. Si occuperanno delle pratiche burocratiche”.

La settimana scorsa, anche il fratello Kolo e l’ex compagno Mario Balotelli sono stati fermati dalla polizia per aver infranto il codice stradale vigente nel Regno Unito.

I Video di Blogo

Cristiano Ronaldo live su Instagram: “Quel signore dall’Italia che dice bugie…”