Tavecchio: "Se vuole, Conte per altri due anni"

Carlo Tavecchio ha parlato alla vigilia delle due delicate sfide della nazionale italiana contro Azerbaigian e Norvegia. Agli azzurri manca pochissimo per strappare il pass in vista degli Europei 2016, ma in federazione tiene banco il contratto del commissario tecnico, che scadrà proprio al termine della kermesse continentale. Pungolato sull’argomento, Antonio Conte ha sempre dribblato, promettendo massimo impegno fino alla naturale scadenza, ma è ovvio che la Figc vorrebbe tenerlo anche per il biennio successivo che porterà ai mondiali di Russia 2018:

"Noi siamo disponibili a prolungare il contratto con Conte per altri 2 anni - dice Tavecchio al Casinò di Campione d'Italia - Ovviamente dipende dalla sua volontà e dalle condizioni che si creeranno durante gli Europei, Europei che ovviamente speriamo di vincere".

In realtà, ad oggi, le possibilità che Conte rimanga ct sono davvero poche: gli manca tanto il lavoro quotidiano sul campo e il fatto che la nazionale non sia considerata una priorità da buona parte del calcio italiano, lo ha fatto letteralmente soffrire in questi mesi. Falliti i tentativi di trasformare la nazionale maggiore in una squadra di club tramite gli stage, osteggiati praticamente da tutti i club, Conte è pronto a tornare sulla panchina di un club prestigioso. Le proposte non mancano e si parla tanto di Milan o Roma.

Carlo-Tavecchio

In attesa di sciogliere questo nodo, Carlo Tavecchio parla a ‘Premium sport’ anche dello scandalo che sta travolgendo la Fifa e che sfiora indirettamente anche l’Uefa: il numero uno della Federcalcio tiene a precisare di essere sempre stato lontano da Blatter:

"Dico che in periodi non sospetti non ho dato il consenso. Platini? Nella riunione fatta in passato tra le 53 nazioni che formano l'Uefa, 49 indicarono Platini come candidato e io ero tra i 49. Se alle elezioni di febbraio punterò ancora su di lui? Non lo sappiamo. Oggi ci si sveglia la mattina con notizie che poi possono cambiare".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail