Calciomercato Juventus: Rugani resta, per Zaza possibile prestito al Watford

Calciomercato Juventus. Rugani verso la conferma a gennaio. Zaza, invece, potrebbe lasciare i bianconeri alla riapertura del mercato.

Alla fine, Allegri pare essersi convinto a concedere maggiore spazio al giovane difensore arrivato dall'Empoli la scorsa estate. E' stato una sorta di lungo apprendistato quello di Rugani nei primi quattro mesi in bianconero. Poco considerato dal tecnico e sceso in campo per soli due minuti nel match di Champions con il Siviglia, il difensore ha accettato la panchina senza lamentarsi per lo scarso impiego, una scelta quest'ultima che ha lasciato perplessi, e non poco, gli stessi tifosi juventini.

Una situazione, quella di Rugani, che non poteva non allertare i possibili acquirenti, su tutti il Napoli e la Sampdoria. I partenopei, su richiesta esplicita di Sarri, sarebbero disposti a offrire circa 20 milioni per prenderlo già a gennaio a titolo definitivo. La Sampdoria, invece, lo ha richiesto in prestito, unica soluzione questa considerata dalla Juve stessa in caso di cessione del calciatore. Un simile scenario sembra comunque definitivamente scongiurato. Lo conferma anche la Gazzetta nell'edizione odierna. Il momento di Rugani è arrivato e il suo futuro immediato sarà solo bianconero con buona pace delle pretendenti a meno di un dietrofront dello stesso difensore.

Diverso potrebbe essere il destino di Simone Zaza. I tabloid inglesi, in particolare il Daily Mirror, insistono sul possibile approdo dell'attaccante in Premier League con il Watford, già interessato all'ex Sassuolo la scorsa estate, che lo avrebbe chiesto in prestito alla Juventus con riscatto fissato a 5 milioni. Non solo Watford. Sulle tracce di Zaza ci sono infatti anche West Ham e Stoke City, due compagini finora protagonista di un ottimo inizio di campionato e che puntano a rinforzarsi ulteriormente per ambire almeno a un posto nella prossima Europa League.

calciomercato-juventus-zaza.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail