Spalletti, Real Madrid-Roma: "Impresa possibile" (Video)

Luciano Spalletti ci crede: non sarà affatto facile, ma la Roma in casa del Real Madrid può centrare l’impresa. Peccato per il risultato dell’andata, quando all’Olimpico i giallorossi incassarono due reti senza riuscire a bucare la rete degli spagnoli, sia per demeriti propri, sia per via di alcune decisioni arbitrali discutibili. Domani sera, dunque, Spalletti e soci dovranno andare ben oltre il 100% per poter sperare di superare il turno: dopo alcune prestazioni poco convincenti, il Real Madrid ha rifilato 7 reti al Celta Vigo nell’ultimo turno della Liga, ma la Roma non è affatto spaventata.

"Io sono solito chiedere ai miei l'impossibile - esordisce Spalletti a Premium Sport - , dalle loro facce so che si aspettano che gli chiederò di più quindi l'impresa può diventare possibile. Sanno già che regalo voglio per i 57 anni... Avremo un paio di assenze che ci complicano le cose ma c'è chi ha già dimostrato di non essere semplice riserva".

Spalletti Real Madrid - Roma

Il presidente James Pallotta ha già fatto il suo pronostico (3-0 a favore della Roma), anche se in Spagna danno per scontato il passaggio del turno di Ronaldo e soci. Per provare ad impaurire la difesa Merengue, Spalletti si affiderà ad Edin Dzeko, lasciato in panchina nel big match di venerdì scorso contro la Fiorentina:

"Sarà partita da vero nueve, siccome loro saranno attenti allora dovremo noi forzare il gioco con un calciatore in grado di sfondare. So che il presidente si aspetta tre gol: è una bella persona, è un positivo e porta entusiasmo. Quando uno ha carisma ed è distante non riesce a trasmetterlo - conclude Spalletti - , se è a contatto col gruppo riesci a beneficiarne".

Assieme a Luciano Spalletti, ha parlato l'argentino Diego Perotti, ex Siviglia, che conosce molto bene la Liga e il Real Madrid. Perotti sostiene che se la Roma segnerà un gol nei primi minuti, la partita potrebbe mettersi molto bene, ma attenzione perché se si subisse gol subito, gli spagnoli potrebbero dilagare:

"Se dovessimo segnare un gol, potrebbero innervosirsi e il Bernabeu cominciare ad indispettirsi. Però pupò anche capitare che diano tutto, e che riescano a farci quattro o cinque gol. Perché può capitare. E' un'arma a doppio taglio".

  • shares
  • Mail