Italia-Germania: in Fiat Pandazzurri per inseguire il sogno

Un viaggio di 1160 chilometri da Torino a Bordeaux con l'edizione speciale della vettura Fiat

A Bordeaux per Italia-Germania in Fiat Pandazzurri. Questa sera si giocherà al Noveaux Stade de Bordeaux il più atteso quarto di finale degli Europei di calcio 2016. L’impianto, che può ospitare circa 40mila spettatori, è stato realizzato appositamente per la rassegna calcistica continentale. Per raggiungerlo, da Torino è partita anche Fiat Pandazzurri, un’edizione speciale della storica Panda realizzata appositamente per celebrare la nazionale italiana di Antonio Conte. Il viaggio, di circa 1160 chilometri, è stato gradevole e carico di emozioni, sia per l’attesa dell’evento in sé, sia per gli splendidi paesaggi offerti dalle tappe intermedie sull’asse Torino-Bordeaux.

Lo stesso commissario tecnico ha invitato tifosi ed appassionati a vestirsi di azzurro per riscaldare ulteriormente i cuori dell’Italia. Un appello raccolto anche da Fiat Pandazzurri, che da Torino ha raggiunto Bordeaux per inseguire un sogno che, almeno per ora, si chiama semifinale. I precedenti con la Germania sono dalla parte degli azzurri, ma questa sera alle 21 le chiacchiere le statistiche conteranno meno di zero. Bisognerà scendere in campo e vincere.

E poco importa se si arriverà allo stadio dopo aver percorso in auto oltre mille chilometri. Il viaggio è iniziato venerdì mattina, scalando il Colle di Tenda e attraversando il confine transalpino per ritrovarsi in Costa Azzurra. Dopo le tappe intermedie di Nizza e Cannes, ad Avignone c’è stata una sosta notturna a 24 ore esatte dalla sfida tra Italia e Germania. Giusto il tempo di riprendere le forze, perché tra Avignone e lo stadio di Bordeaux intercorrono ancora 580 chilometri. Con la speranza che il capoluogo della Gironda non sia l’ultima tappa degli azzurri di Conte prima del rientro in Italia. Anche questa sera #mettiamolatutti e supportiamo i ragazzi di Conte che fi qui ci hanno resti tutti orgogliosi.

Iniziativa realizzata in collaborazione con Fiat

  • shares
  • Mail