Svezia-Italia, il CT Andersson: "Gli azzurri hanno pregi e difetti"

Il CT della Svezia, Jan Andersson, ha parlato della sfida di domani contro l'Italia. Insieme ai suoi giocatori, il tecnico ha preparato la sfida contro gli azzurri ed è parso ansioso di affrontare questo impegno: "Abbiamo passato delle buone giornate di allenamento, ci siamo allenati bene e non vediamo l’ora di giocare la gara".

Il tecnico svedese vuole ottenere un risultato positivo domani sera in vista della gara di ritorno ed è convinto che i suoi possano riuscire a scardinare il muro azzurro, pur essendo consapevole della forza del reparto difensivo della squadra di Ventura. Il CT ha studiato l'Italia ed è convinto di aver individuato i suoi 'difetti', partendo dai quali cercherà di sorprendere Buffon e compagni: "L’Italia ha un’ottima difesa. Dobbiamo cercare di variare il nostro gioco. Abbiamo segnato 26 reti nelle qualificazioni con giocatori diversi. In casa abbiamo segnato 18 reti e vinto 4 gare. Promette bene in vista della gara di domani. Ovviamente abbiamo guardato le gare dell’Italia, come tutte le squadre, ha pregi e difetti".

In Svezia hanno già ipotizzato un arbitraggio favorevole all'Italia considerato il maggiore blasone del nostro calcio. L'assenza degli azzurri in Russia sarebbe certamente un duro colpo per la FIFA, ma Andersson ha dimostrato di essere lontano da questa spicciola dietrologia: "Peso politico dell’Italia? Sì, ma non conta perché in campo sarà 11 contro 11. Sarà una gara d’andata e ritorno, quindi sarà importante non sbagliare domani".

Il CT svedese ha poi affermato di avere le idee chiare rispetto alla formazione che manderà in campo, dimostrando di essere in controtendenza rispetto ai tecnici nostrani che solitamente sostengono di avere sempre qualche dubbio alla vigilia di una partita importante. Giustamente, però, Andersson non è entrato nei particolari delle sue scelte: "Formazione? L’ho già decisa, non sarà disponibile solo Lustig. Ho un’idea di base, poi ci sono delle varianti anche sulla base dell’avversario".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail