Mondiali di calcio femminile 2019: stupenda Italia, batte l'Australia 2-1 al 95'

Le azzurre si impongono contro ogni pronostico.

Se volevano dimostrare che il calcio femminile sa essere spettacolare e appassionante come quello maschile, ci sono riuscite al primo colpo, nel match d'esordio dei Mondiali di Francia 2019. Le "ragazze mondiali" di Milena Bertolini hanno giocato una partita incredibile in cui hanno fatto venire subito fuori il proprio carattere contro le australiane che, sulla carta, erano molto più quotate. Infatti l'Australia dal punto di vista fisico poteva surclassare le azzurre, ma hanno prevalso la tecnica, il carattere e lo spunto da fuoriclasse di Barbara Bonansea, autrice della doppietta che ha regalato all'Italia la sua prima vittoria.

L'Italia è scesa in campo con un 4-3-3, con Giuliani in porta, Bergamaschi, Gama, Linari e Guagni in difesa, Galli, Giugliano e Cernoia a centrocampo e davanti il tridente con Mauro e Bonansea sulle corsie esterne e Girelli al centro.

Nei primissimi minuti le australiane sono apparse un po' più sciolte delle azzurre, ma le nostre ragazze all'8' hanno provato l'illusione del gol quando Bonansea, lanciata in contropiede da Giugliano, ha trovato la rete dopo aver resistito alla carica di Williams, solo che il gol è stato annullato dal Var per un fuorigioco peraltro molto dubbio.

Al 21' l'Australia è passata in vantaggio grazie a un gol messo a segno da Kerr su calcio di rigore in seguito a un fallo che lei stessa ha subito dalla nostra capitana Gama, che si è beccata anche il cartellino giallo, il primo giallo di una lunga serie per le azzurre, penalizzate da un arbitraggio eccessivamente fiscale che ha rovinato in molti tratti del match lo spettacolo che le ragazze hanno offerto in campo.

Al 27' l'Australia ha colpito la traversa, ma anche l'Italia si è fatta vedere davanti con Girelli al 31', che ha calciato sotto porta costringendo Williams a rispondere, anche se pure in questo caso la terna arbitrale ha ravvisato un fuorigioco.

Al rientro in campo dopo l'intervallo, Bertolini ha subito operato un cambio inserendo Bartoli al posto di Galli. Al 56' è arrivato il gol del pareggio firmato da Bonansea, che ha rubato la palla a Polkinghorne, ha saltato un'avversaria e di destro ha piazzato la palla all'angolino, mentre scivolava. Una vera perla.

Al 59' è entrata Mauro per Sabatino e proprio la nuova entrata si è resa pericolosa al 66' ottenendo un calcio d'angolo, poi ha addirittura trovato il gol all'81', ma anche questo è stato annullato per fuorigioco. Gli ultimi minuti sono stati di fuoco e proprio al 93' è arrivato lo stupendo raddoppio delle azzurre con un colpo di testa di Bonansea, sempre lei, che arriva a quota 21 gol in azzurro. E i suoi genitori, che hanno paura dell'aereo, hanno fatto evidentemente bene a comprare un camper per seguirla in Francia. Lei, di sicuro, di volare non ha proprio paura.

Prossimo appuntamento con le azzurre venerdì 14 giugno, ore 18:00, allo Stadio Auguste Delaune a Reims con Giamaica-Italia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail