Napoli, contestazione dei tifosi: "Calciatori mercenari" (VIDEO)

napoli contestazione

Con il passare delle ore si amplia la spaccatura all’interno del Napoli e tra la squadra e la tifoseria. Oggi, circa 150 ultrà hanno contestato la squadra allenata da mister Carlo Ancelotti dopo l’ammutinamento post Salisburgo. Il presidente Aurelio De Laurentiis aveva indetto il ritiro fino a domenica prossima, ma dopo la gara di Champions League, udite anche le parole del tecnico dichiaratosi “contrario al ritiro”, i giocatori hanno lasciato il San Paolo tornando dalle loro famiglie.

La rottura del ritiro ha fatto subito insorgere la società, che pare stia pensando di rivalersi sullo stipendio dei calciatori, incassando al contempo il sostegno di buona parte della tifoseria. Se, infatti, in passato il tifo organizzato non è stato molto tenero con il presidente De Laurentiis, stavolta sono solidali con il patron. Davanti al varco da cui entrano i calciatori, è stato esposto uno striscione eloquente: "Rispetto!". Inoltre, i circa 150 tifosi presenti hanno intonato cori e anche qualche insulto. “Meritiamo di piu”, “Calciatori mercenari siete voi”, “Solo la maglia” e “Mettete in campo la Primavera”, sono stati gli slogan più utilizzati dai supporters azzurri.

Non è mancato anche qualche coro contro De Laurentiis, ma la differenza rispetto alle contestazioni del passato è che appunto nel mirino ci siano soprattutto i giocatori. Un imponente schieramento di forze dell’ordine ha impedito ai tifosi più accesi di avvicinarsi al perimetro dello stadio San Paolo, in modo che i giocatori potessero entrare nell’impianto senza problemi. Alcuni sono arrivati con le proprie vetture, altri hanno preferito utilizzare dei taxi. Una volta arrivati sul terreno di gioco, inoltre, non hanno salutato i tifosi presenti (circa un centinaio), che hanno a loro volta contestato ad ogni tocco di palla soprattutto il trio composto da Insigne, Mertens e Callejon. Pesanti insulti, al termine dell'allenamento, soprattutto per Allan.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail