Milan-Juventus termina senza reti, ecco l’analisi dell’allenatore dei bianconeri Massimiliano Allegri DAZN. “Stasera è stata una bella partita. Venivamo da un periodo con tante partite e molti scontri diretti e stasera era una partita importante per chiudere gennaio e restare attaccati perchè in caso di sconfitta saremmo andati a 10 punti. Negli ultimi 30 metri dobbiamo essere più sereni e lucidi perchè sbagliamo spesso l’ultimo passaggio ma il campo stasera era limitante sia per noi che per loro. E’ stata una partita combattuta ed equilibrata, giusto il pari. Abbiamo fatto meglio nel secondo tempo ma abbiamo incontrato un buon Milan”.

 

 

 

 

“Importante restare a questa distanza perchè ci sono tante altre partite e noi abbiamo già fatto tre scontri diretti. Sono contento perchè stiamo giocando più da squadra e capiscono come bisogna gestire la palla in certi momenti. Cercavamo di vincere stasera ma non ci siamo riusciti. Abbiamo ereditato una squadra con Locatelli dentro e Ronaldo in meno. Le caratteristiche della squadra non sono cambiate, bisogna lavorare e i giocatori sono cresciuti. Bisogna combattere perchè abbiamo un obiettivo importante ovvero arrivare tra le prime quattro, un passettino alla volta. Visto come eravamo partiti in questo momento sono contento”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 24-01-2022


L’Atalanta medita se tagliare Ilicic dalla lista

Infortunio Ibrahimovic: lo svedese ha sentito dolore al tallone