L’attaccante del Bologna Marko Arnautovic racconta la sua avvenuta maturazione rispetto a quando da giovane militò nell’Inter.

Marko Arnautovic ammette al Corriere dello Sport di essere cambiato molto dalla sua prima esperienza in Italia all’Inter di Josè Mourinho. “L’Arnautovic dell’Inter e quello di oggi sono diversi, è un altro mondo. Mi hanno cambiato tante cose: le mie figlie, la mia famiglia, mia moglie. Mia moglie ha lavorato tanto con me. All’inizio della nostra storia avevo la testa di un bambino, volevo uscire, stare con gli amici, con mio fratello”.

Mourinho
Mourinho

Lei diceva sempre: “Marko devi cambiare, cambiare, cambiare”. Lo diceva in maniera positiva. È difficile da spiegare, ma a diciannove anni io non potevo essere dove sono adesso, qui, in una sala stampa, con voi, così. Pensavo che a me non mi frega un cazzo di chi siete voi. No. Adesso ho molto rispetto di tutti. Dopo l’Inter ero andato in Germania. Lì è stato tutto un po’ come sulle montagne russe. Ma quando me ne sono andato dall’Italia ho sempre detto alla mia famiglia: ci torno, e faccio vedere quello che posso fare. Si può fare sempre meglio. Non c’è un limite“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 20-04-2022


Nainggolan: “Inzaghi voleva che restassi ma ero fuori dai piani societari”

Juventus: Allegri a rischio se non va in finale di Coppa Italia