Gasperini scuro in volto parla della sconfitta dell’Atalanta contro il Sassuolo per 2-1. Queste le parole del tecnico.

Gasperini è deluso, sa che la Champions League ora è un impresa quasi al limite dell’impossibile per la sua Atalanta. La sconfitta con il Sassuolo pesa, queste le sue parole: “Ho cambiato molti uomini perché giocare partite così impegnative in Coppa e poi la domenica pomeriggio non è facile. In campo ho mandato molta gente fresca e nonostante questo la partita era nelle condizioni migliori da poter sfruttare. Non abbiamo avuto la qualità e la precisione.”

Aggiunge: “Era una gara aperta nel primo tempo, abbiamo fatto un errore grossolano sul gol, e abbiamo spalancato un contropiede e questo ha complicato una gara che mi aspettavo potesse andare meglio”.

Gosens Atalanta

Gasperini risponde a chi dice che l’Atalanta è fuori dalle coppe: “Lo spartiacque è giovedì. Se dovessimo andare in semifinale è un bel traguardo per la stagione, se questo non succede mi pare che ci saranno 7 partite e dovremo fare qualcosa di importante per raggiungere l’Europa”.

Conclude così: “Difficile oggi fare paragoni. Oggi c’è stato grande turnover e in queste condizioni non è sempre la stessa cosa, è evidente che nel girone di ritorno per tanti motivi, anche infortuni, situazioni particolari, non abbiamo fatto bene, abbiamo fatto abbastanza male. Ci hanno penalizzato i rientri dei Nazionali e le partite di campionato successive alle gare di Coppa. Difficilmente siamo riusciti dopo questo a essere competitivi”. Ecco secondo Gasperini perché non funziona più la sua squadra.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Atalanta

ultimo aggiornamento: 10-04-2022


Napoli, Spalletti: “Abbiamo avuto una gestione approssimativa”

Fiorentina, Italiano: “oggi siamo stati anche cinici”