Zlatan Ibrahimovic

Il giornalista di Sky Sport Manuele Baiocchini ha analizzato le dichiarazioni dello svedese.

MilanNews ha intervistato Manuele Baiocchini che ha detto la sua sulla conferenza stampa fiume di Zlatan Ibrahimovic. “L’ho visto molto carico e anche affamato, per usare un termine che ha usato lo stesso Ibra in conferenza stampa. C’era bisogno di questa conferenza perché era troppo tempo che al Milan non parlava nessuno. Anche per capire le strategie per il futuro del Milan. Era giusto parlare, poi ovviamente, come ha detto lo svedese, tutto dipenderà dal campo e dai risultati che si otterranno. Al Milan si lavora, a testa bassa, con le idee chiare”. 

Paulo Fonseca
Paulo Fonseca

Il suo ruolo

“Lui ha specificato che non è un dipendente Milan, ma è un dipendente RedBird. È un ruolo di supervisione su tutto quello che succede al Milan. Tutto quello che succederà, dal settore giovanile alla prima squadra, dovrà avere la sua approvazione. È quello che pensavamo, alla fine è un supervisore di tutto quello che succederà al Milan con potere decisionale definitivo se approvare o meno determinate scelte”. 

Perché Fonseca

“Ibra ha spiegato che il Milan cercava un allenatore e non un manager. Quindi come dire: il mercato lo facciamo noi, le scelte le prendiamo noi, l’allenatore deve allenare i giocatori che gli mettiamo a disposizione. Fonseca è stato scelto per il gioco dominante e perché è bravo a lavorare con i giovani visto che sarà una squadra più giovane degli ultimi anni”. 

L’articolo Baiocchini: “Ibra era carico ed affamato, ora è chiaro a tutti il suo ruolo, così come la scelta di Fonseca” proviene da Notizie Milan.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 15-06-2024


Padovan: “Ibra ha azzardato sui big, in generale credo che il ruolo gli sia scomodo per diversi motivi”

Gouveia: “Leao è già un top player e vi dico perché, Fonseca può avere successo al Milan”